mercoledì 21 ottobre 2015

Friuli




Arrivo a Padova appena in tempo per l'inaugurazione della mostra nella stupenda "Sala della Gran Guardia", in Piazza dei Signori. Le opere selezionate  sono quelle del concorso "Il Sigillo", dedicato al 1915.

Padova, Palazzo della Gran Guardia
Giada si è piazzata al settimo posto a pari merito con l'illustrazione "Il riposo dei soldati".



Il mattino dopo partenza, in treno,  per il Friuli.

Era la sera del 6 maggio 1976, prestavo il servizio militare, e mi trovavo a cena con un amico in una pizzeria del centro, a Trento. Sentimmo un tremendo boato, corremmo fuori in strada, inseguiti da un giovanissimo cameriere che, non essendosi reso conto della situazione, temeva volessimo scappare senza pagare il conto. Era il terremoto.
 Non facemmo in tempo ad avere paura, tutto tornò normale in pochi istanti. Sentimmo in televisione che l'epicentro era nella zona di Gemona, in Friuli, ma che un bilancio non poteva essere fornito, perché la zona era isolata e non raggiungibile.
Bilancio che fu terribile, fatto di morti e di distruzioni oltre l'immaginabile.
Il resto appartiene, indelebile, alla Storia : la grande forza della gente friulana che ricostruì e dei tantissimi soldati che diedero un contributo formidabile e, a mio parere, insostituibile.


Gemona, Duomo di S. Maria Assunta
E' con questi pensieri, con queste emozioni, che arrivo a Gemona del Friuli e, dalla stazione, salgo a piedi verso il Centro.
Quel Duomo, ridotto a un cumulo di rovine, è perfettamente ricostruito tale e quale era prima. Nella sua maestà e con a fianco l'imponente campanile.

Un museo documenta in modo puntuale le fasi della distruzione e della ricostruzione.

Gemona, Duomo di S.Maria Assunta

Anche il paese di Venzone è rinato, ed è un autentico gioiello, con il riedificato Duomo dedicato a Sant'Andrea Apostolo, gli edifici, i negozi, il Museo.

Venzone, Cappella di San Michele

Arrivato ad Udine, scopro che una linea ferroviaria collega il capoluogo con Cividale. Salgo subito in treno e, nel poco tempo a disposizione, posso ammirare l'antichissimo duomo, riedificato nel '500, e che racchiude opere di Palma il Giovane ed Amalteo.

Cividale del Friuli, Duomo

A Palmanova visito le vestigia antiche di questa città fortezza, di forma poligonale, ricca di storia e di testimonianze antiche.

Palmanova, ponte dell'acquedotto veneziano a fianco di Porta Udine

L'ultima tappa, l'ultimo duomo (con la pala d'altare di Paolo Veronese)  a Latisana.

Latisana, Chiesa di San Giovanni Battista

A questo punto è giunto il momento di tornare a casa. 

46 commenti:

Costantino ha detto...

E' stato un viaggio di due giorni interi e di due mezze giornate, sono contento di averlo intrapreso.

Giuseppe Scrugli ha detto...

Un affascinante, seppur brevissimo, viaggio virtuale l'hai fatto fare anche a chi legge queste pagine che scritte con l'emozione dei ricordi sono sempre piacevoli. Complimenti per il buon traguardo di Giada.

carmen ha detto...

Ciao Costantino!
La gente del Friuli ha dato un esempio a tutta l'Italia, saranno anche stati aiutati dall'esercito ma si sono sollevati con grande dignità e solerzia…purtroppo non è così dappertutto..
Complimenti a Giada per il suo dipinto, buona serata!
Carmen

Ambra ha detto...

Da Giada ero già passata a complimentarmi con lei, quando aveva pubblicato il post sulla Mostra.
Posti stupendi che un po' conosco, le tue bellissime foto mi hanno ricordato alcuni passaggi, alcune visite di qualche anno fa. Ricordo che era stato un viaggio commovente e tu con le tue parole e le tue immagini mi hai risvegliato le emozioni di allora.
Mi spiace proprio che tu non possa essere con noi a Cremona, ma spero nella prossima volta.

il monticiano ha detto...

Ricordo incancellabile quel terremoto nel Friuli e rimasi anch'io impressionato dal coraggio, dalla forza e dalla tenacia di tutte quelle ottime persone.
Brava Giada.
Un salutone,
aldo.

Stefyp. ha detto...

Che bel viaggio...hai trasmesso anche a noi piacevoli sensazioni...ho visto con piacere le foto che hai scattato...nel mio piccolo virtualmente mi sono sentita un po' lì...Complimenti a Giada per l'ottimo piazzamento. Buona serata a te, Stefania

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un bel viaggio e soprattutto bisogna lodare la forza di volontà dei cittadini, che si sono risollevati dopo il duro colpo del 1976.
Complimenti a Giada.

Kasioles ha detto...

Hay veces que los terremotos, que no entienden de joyas arquitectónicas, destruyen lo que encuentran a su paso, pero el tesón y el entusiasmo de los hombres, logran reconstruir lo que hoy nosotros podemos admirar en esas bellas fotos que nos muestras.
Cariños y buena semana.
kasioles

Sari ha detto...

Complimenti a Giada, e per il suo dipinto che per il settimo posto che non è niente male. Con la sua abilità, riuscirà a scalare, via via, le classifiche.
Il tuo raccontare di quel terribile fatto di quarant'anni fa, mi hanno ricondotta al nostro terremoto del 2012 e delle belle pagine che la gente comune sa scrivere sempre quando accade qualcosa di grave. Di questi tempi, il fatto rincuora.
Ciao, buona giornata.

nonno enio ha detto...

bella cronaca dell'efficienza di quel nord che on si è verificato col terremoto dell'Aqiola dove le cose abbandonate a se stesse sono rimaste ancora come prima

Patzy ha detto...

Pubblicazione bella, belle foto ... e bellissimo Duomo! Ho amato il tuo post e dettagli della bella Gemona. Abbracci, Costantino.

S. Oró ha detto...

Costantino, agradecerte una vez más el que compartas estas joyas arquitectónicas. Un abrazo.

Ateliê Tribo de Judá ha detto...

Olá meu querido, é um prazer estar aqui e apreciar teus posts, me traz uma história vivida e não apenas uma história documentada, você faz um belo trabalho no seu blog , parabéns.
Te desejo uma linda semana.
beijos
Joelma

Lina-solopoesie ha detto...

Certo che Giada stupisce sempre con i suoi dipinti . Sono davvero belli . E anche i tuoi racconti li trovo molto interessanti . Complimenti ad entrambi . Ciaoooo

Paola ha detto...

Bellissimo viaggio anche se breve intenso e ricco di testimonianze, da ammirare la forza delle persone nel far rinascere la città... e poi che dire Giada è mitica e le classifiche lo dimostrano... complimentoni!!!
Ciao Costantino un abbraccio!!!

Luisa Napolitano ha detto...

che belle foto!
LoStraordinarioMondoDiUnaStudentessaSottoEsameDiLuisaNapolitano

Bruna ha detto...

Ciaooo Costantino, scusa per questo periodo di silenzio , ma non ho dimenticato le amicizie blogger. Sono stata Impegnata con altre cose ed anche un po' di apatia di idee.
Riecco ad ammirare il tuo blog. Sai scrivere molto bene e leggendoti sono piombata nel ricordo di quel brutto, orrendo terremoto. A Verona abbiamo sentito le scosse e quel boato lo ricordo benissimo che feci correre all'aperto i miei bambini, ero terrorizzata. Una lode ai friulani che con dignità seppero rimboccarsi le maniche. Una lode anche a tantissime persone di ogni ceto che con il loro volontariato aiutarono quella regione disastrata.
Ti mando il mio amichevole abbraccio. Bruna

Costantino ha detto...

Grazie a tutte/i Voi, buona serata!

Paola ha detto...

Complimenti a Giada e a te per saper raccontare come sempre: con passione e con i ricordi del cuore . Cari saluti

Gianna Ferri ha detto...

Complimenti ai Friulani e a tutti i volontari.

Grazie !

Krilù ha detto...

In questo sia pur breve viaggio che ha risvegliato i ricordi di un terribile evento distruttore, hai anche dimostrato che la volontà di ricostruzione di un popolo laborioso è inarrestabile.

Costantino ha detto...

Grazie per il Vostro passaggio ed i Vostri graditissimi commenti, buona settimana!

Leovi - La Fotografía Efectista Abstracta ha detto...

Belle immagini, un posto molto interessante !!

Marina Fligueira ha detto...

¡Hola Constantino!!!

Nos dejas un precioso reportaje de Monumentos emblemáticos: con las tus explicaciones que marcan cada detalle.
Siempre es un placer pasar por esta tu casa de la que vamos viajando sin salir de la nuestra.
Te dejo mi gratitud y mi estima siempre.
Un abrazo y se muy muy feliz.

Francesca ha detto...

Un bel tour e ricordi tristi. Complimenti a Giada.
Un abbraccio e bacio a tutti e due

Pietro and Cynthia ha detto...

Un bel viaggio, illustrato molto bene.
Complimenti a Giada per il concorso "Il Sigillo"!
Buon fine settimana!

Sciarada ha detto...

Luoghi splendidi quelli che hai descritto; peccato che, come molte altre parti d'Italia e anche del mondo, siano messi a repentaglio dai terremoti .
Congratulazioni a Giada e un abbraccio a entrambi !

P.S. Tutto ok per i posti nel calendario, devo solo definire i giorni, grazie di cuore per la vostra disponibilità.

Nella Crosiglia ha detto...

Peccato Costantino mio non conosco benissimo il Friuli, a parte le città principali, ma so la caratteristica di questa gente che ha saputo realmente rialzarsi da uno schianto infernale.
Complimenti a Giada per il settimo posto, molto brava.
Ti auguro una buona serata e un abbraccio forte!

Costantino ha detto...

Grazie, buona settimana!

Suzane Weck ha detto...

Ola caro amigo,belíssima historia e lindas fotografias.....Parabéns á Giada pela bela pintura e aqui deixo meu grande abraço.SU

Linda ha detto...

Very nice! :)

Titti ha detto...

Ma quanto emozionante visitare quei posti di cui hai un particolare ricordo e vedere quei posti perfettamente ricostruiti... quando sono stata in Friuli ho sentito di questo terremoto e ho visto alcuni posti ricostruiti... e penso alla fatica non ho parole...

P.S., da noi mangiamo le noci del Ginkgo biloma. Dopo che sono cadute le foglie gialle e bellissime, cadono pure le bacche. Le raccogliamo e togliamo le polpe per estrarre le noci che poi vengono essiccate. All'inizio puzzano molto ma quelle essiccate no e sono buonissime.

Costantino ha detto...

Grazie Titti per il commento e per le informazioni ( non sapevo nemmeno che il gingko facesse delle bacche, Qui è autunno inoltrato e la pianta presenta la sua veste di foglie gialle come il sole.

O meu pensamento viaja ha detto...

Belíssimas fotos!
Beijo

Ambra ha detto...

Da tanto non ti vedo sul web, Costantino. Mi auguro tutto bene. Ti lascio il mio saluto. A presto.

Costantino ha detto...

grazie Ambra, tutto bene ( sto preparando il post natalizio per il calendario di Sciarada).

magda ha detto...

Συγχαρητήρια για την εξαιρετική παρουσίαση Costantino!
Χαίρομαι που έγιναν όλα όπως πριν τον καταστροφικό σεισμό.
Αγαπάμε πολύ την Ιταλία και όποτε μπορούμε την επισκεπτόμαστε.
Πολλούς χαιρετισμούς

Ninfa ha detto...

Mi piace molto questa tua voglia di scoprire luoghi famosi, ma anche quelli meno conosciuti e di prendere al volo le occasioni, e i treni, per visitarne sempre di nuovi o per ritornare in posti a te cari. Per quanto riguarda Gemona, la conosco anch'io, ma solo di nome, per quel tragico evento del '76. Ricordo bene la scossa di terremoto avvertita anche nella mia città, io ero in terrazza, e quanti giovani sono partiti anche da qui per aiutare i soccorritori. Molto belle le foto che hai scattato, Costantino, affascinante l'acquedotto e la Cappella di San Michele.
Un caro saluto a te e a Giada a cui faccio tanti complimenti per il riconoscimento: un soggetto insolito per lei, ma un'opera come sempre molto bella e intensa.

Marina Fligueira ha detto...

Hola Constantino.

Paso a desearte un feliz fin de semana.
Un abrazo y mi estima.

Franziska ha detto...

¡Qué acontecimiento tan emotivo! Son recuerdos que dejan un huella imborrable ¿no es verdad? Que estén ya en el pasado, nos hace ver las cosas con esperanza. Bellas imágenes. Un abrazo., Franziska

Saray ha detto...

Gemona l'ho vista distrutta e rivederla negli anni ricostruita mi è sembrato un miracolo. Della sua chiesa non era rimasto che pietre. Adoro la mia regione popolata da gente forte e ancora onesta...almeno in quel tempo. Buona serata a te e complimenti per le splendide immagini. :)

Sneyder C. ha detto...

Hola Costantino, un maravilloso reportaje y bellas imágenes.

Un cálido saludo

Costantino ha detto...

grazie per il Vostro passaggio.
Sto preparando il post per il calendario dell'Avvento ideato e coordinato da Scisrada. A presto!

Bruna ha detto...

Costantino caro, è da tanto che non ci scambiamo i saluti. Come va, tutto bene?. Ti mando un amichevole abbraccio Bruna. ciaooooo

RobbyRoby ha detto...

buon natale

RobbyRoby ha detto...

buon natale