mercoledì 21 novembre 2018

A Fino Mornasco, il matrimono "lampo" di Garibaldi.

 


Arrivo a Fino Mornasco, in provincia di Como, ai primi freddi di questo ennesimo tardo autunno.
Scorgo la Villa Odescalchi, già Villa Raimondi, passeggio per il parco della Villa Comunale, entro un momento nella chiesa di Santo Stefano, riedificata nel XX secolo.


La Via Garibaldi, la principale del paese, ricorda un episodio qui avvenuto, degnamente racchiuso in una preziosa nicchia della storia. Il matrimonio, celebrato in questo luogo, fra l'eroe dei due mondi e Giuseppina Raimondi, nel 1860 fu breve e sfortunato.
Subito al termine della cerimonia nuziale, Garibaldi ricevette un foglio che metteva in dubbio la fedeltà della sposa.  Non esitò, il prode e valente  guerriero, ed abbandonò all'istante  la sposa di nuovo coniugio.



Non mi è difficile immaginare l'eroe salire rapido ed un pochino furtivo  sul proprio, rigorosamente bianco, destriero. Lo vedo lasciare per sempre la scena muliebre per nuove e gloriose imprese.


Il matrimonio  venne annullato nel 1880. Giuseppina sposò l'avvocato Mancini, mentre Garibaldi si unì in terze nozze a Francesca Armosino.

31 commenti:

Claudia Turchiarulo ha detto...

Non credevo che già da allora esistesse l'annullamento del matrimonio.
Chissà se, però, la Giuseppina era davvero infedele.. 😉

sinforosa c ha detto...

Oggi ho imparato qualcosa in più, grazie. Buon pomeriggio.
sinforosa

red ha detto...

Sempre preziosi i tuoi post, lievi e intensi, bellissimo modo di viaggiare. Grazie, un saluto

Mirtillo14 ha detto...

Interessante , ma poi Giuseppina sarà stata davvero una donna infedele ? Magari qualcuno un pò invidioso ci avrà messo lo zampino !! Saluti

Costantino ha detto...

Grazie a Voi; temo, leggendo un po' tra cronaca e storia d'epoca che il condottiero avesse le sue ragioni.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Un modo diverso per raccontarci sempre cose nuove,svelarci curiosità e retroscene.Sei un viaggiatore curioso ed attento.Grazie per le tue condivisioni.

Enrico zio ha detto...

Questa storia proprio non la conoscevo.
Grazie.
Buona giornata.
enrico

Stefyp. ha detto...

Interessante, però! Non pensavo che a quei tempi si potesse annullare un matrimonio. Grazie di averci raccontato questa curiosità.
Buona serata,
Stefania

Marina Fligueira ha detto...

Hola Constantino, caramba para la novia infiel, hay tantas infidelidades que hicieron historia. En algunas partes del mundo infidelidad, se paga la infidelidad a pedradas.
Que Dios las coja confesadas.

Me ha gustado mucho pasar a leerte, ya hacía un tiempo que no pasaba, y es que con mucha calma y no para más.

Un besito y mi gratitud.
Feliz fin de semana.

Sara ha detto...

Ma hai fatto una ricerca d'archivio?va beh, anche i grandi hanno le loro debolezze.

Costantino ha detto...

In effetti sapevo poco anch'io di questo episodio: Ho guardato vari siti internet, tra cui quello comunale, sono poi andato sul posto per una brevissima visita. Cercherò anche qualche pubblicazione che ne parla.Credo che cercherò anche qualche libro ( proprio su un libro, se ricordo bene, avevo letto qualcosa tanti anni fa

Franziska ha detto...

Si he entendido bien desde 1860 hasta 1880 transcurrieron 20 años esperando la nulidad de un matrimonio que no llegó a consumarse. ¡Es el colmo! Interesante tema. Un abrazo.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Una storia interessante.
Saluti a presto.

Pietro Brosio ha detto...

Davvero interessante.
Buona giornata!

Rakel ha detto...

Ciao, grazie per questa preziosa perla storica.Leggerti è sempre un arricchimento di notizie.
Ammirata dalla tua fantasia per il condottiero.
Grazie del commento
Buon fine settimana
Rachele

Glicine61 - Giovanna Faro ha detto...

Devi aver fatto una bella ricerca per trovare queste informazioni così particolari.
Complimenti!
Buona serata!

maría del rosario Alessandrini ha detto...

Bella historia, gracias.
Abrazo

Kasioles ha detto...

Si de verdad la quería, se habrá llevado una gran decepción ¡Menos mal que han anulado el matrimonio!
Interesante tu entrada y mejor esa excursión que has hecho en un otoño que te ha acogido con sol, al juzgar por las bonitas fotos que compartes.
Cariños.
kasioles

Sari ha detto...

Che magra figura... lasciarsi condizionare da una lettera non mi pare affatto eroico ma forse questo matrimonio annullato si sarà rivelata la fortuna dell'umiliata signora.
Gossip d'epoca... niente di nuovo sotto il sole.
Ciao.

Albert ha detto...

Non conoscevo questo fatto. E nemmeno sapevo che Garibaldi avesse preso moglie tre volte..
Interessante il tuo blog

Albert ha detto...

Non conoscevo questo fatto. E nemmeno sapevo che Garibaldi avesse preso moglie tre volte.
Blog interessante
Albert

Arianna ha detto...

Una volta era così...Garibaldi poi non era certo un santo ;) ciao, Arianna

Titti ha detto...

Non conoscevo questa vicenda. Ma nella storia si nascondono tante cose interessanti...

Carmine Volpe ha detto...

Non ricordavo questa vicenda di Garibaldi collegata a fino Mornasco, molto interessante che rende più umano l'eroe Garibaldi

A Casa Madeira ha detto...

Coisa de filme; ainda bem que no final todo mundo achou um par.
Gostei da história e conhecer a cidade.
Obrigada pela sua presença lá na casa.
Boa entrada de mês de dezembro.

Mirtillo14 ha detto...

Grazie per essere passato da me e buona settimana.

Costantino ha detto...

Grazie per il Vostro passaggio ed i Vostri commenti particolarmente graditi, buon dicembre !

Ely ha detto...

Costantino, ti chiedo scusa per il ritardo col quale vengo a trovarti.. sono da mesi un po' assente al pc, per questo sono riuscita a leggere il tuo gentile commento solo adesso. Grazie, grazie davvero.. anche il tuo è un blog molto bello e ci tenevo a lasciarti un saluto e un abbraccio! :) Conosco Fino Mornasco non è tanto lontano da me.. e il tuo articolo è molto interessante!!

Costantino ha detto...

Grazie Ely, a presto !

carmen ha detto...

Ciao Costantino!
Avevo una zia ottuagenaria appassionata di storia del Risorgimento che mi aveva raccontato questo episodio ma collocato in un altro luogo, evidentemente le sue informazioni erano sbagliate perchè lei era lucidissima nonostante l'età...un caro saluto a te e a Giada, un abbraccio!

Elio ha detto...

Forse non era riuscito a dimenticare Anita. Comunque non insegnavano questo episodio a scuola forse per non spingere gli studenti a fare tre matrimoni. Oggi, con il divorzio, sarebbe molto più facile. Buon proseguimento di settimana.