lunedì 17 agosto 2015

Metà consigli e metà soldi.






Quella sera, mio padre mi chiese di accompagnarlo: " Domani mattina portano Luisin, il mio coscritto, al Sanatorio. Andiamo a salutarlo, da vivo non tornerà più".
Traversammo i prati ed una roggia, entrammo a casa sua dalla porta di dietro.
Dentro, c'era Luisin, con accanto la moglie ed i figli, ed un po' di gente e di parenti.
Tutti davano consigli a quest'uomo rassegnato e sconfitto. Come fare per tirare grandi i figli, accudire le mucche, irrigare i prati, campare pagando le tasse. Quelle, in effetti, già allora c'erano.


Ad un certo punto lui non ne potè più e, col poco fiato che aveva ancora, urlò :"Ragazzi, metà consigli e metà soldi!".  Perché i consigli, senza il danaro per realizzarli, non servivano a niente.
Tutti se ne andarono, perché non c'era più nulla da fare e da dire.




Parecchi anni dopo, contro tutte le previsioni, Luisin ritornò a casa.  Sosteneva di essere guarito, ma era  solo l'ombra dell'uomo forte e vigoroso di prima.
Stava tutto il giorno seduto all'ingresso della stalla e malediceva quella guerra che gli aveva distrutto i polmoni. Alla sera aiutava a mungere le mucche e, poi, cenava con una scodella di cavulca, latte macchiato con qualche goccia di vino.
Fece in tempo a vedere i figli crescere, trovare lavoro, sposarsi.
Ma gli anni fuggono via veloci come il vento, e, quando la campana della chiesetta di San Pietro suonò, tutti capirono  che era per lui.

Mio padre

Di quella classe 1913 decimata dalla guerra, dalle malattie, dalle fatiche del lavoro nei campi, restò soltanto più mio padre.

Fino al due di settembre del millenovecentoottantacinque .

49 commenti:

Costantino ha detto...

Un grazie grande così a Giada per l'"assistenza tecnica".
E' questo, se non vado errato, il 100^ post di questo blog, un traguardo che non avrei mai pensato di raggiungere.
grazie a tutte/i voi!

Sara ha detto...

Che vita dura quegli uomini e quelle donne.
Brava Giada per l'assistenza tecnica che consente di leggere storie cosi'delicate.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Già cento...bel traguardo,ma non contano solo i numeri,la qualità è ancora più importante.Ci comunichi le tue impressioni,i tuoi ricordi,tuoi momenti di vita con cortesia e garbo,ci fai sentire dentro le tue storie,che spesso nascondono momenti di gioia,di rimpianto,o verità amare,storie e ricordi di vita vera.Auguri per questi primi 100,ma ce ne aspettiamo ancora tanti.Un saluto speciale per Giada.

il monticiano ha detto...

Malgrado tutto il Luisin fu come risorto.
Gente forte, abituata a lottare per vivere e a vincere le dure battaglia della vita.
Come tuo padre naturalmente.
Un salutone,
aldo.

mari da solcare ha detto...

Che bella la foto di papà tuo ... Chissà quanti Luisin crea, ancora oggi, il mostro assurdo della guerra ...

ANITA ha detto...

Very nice written and beautiful pictures))))
Greetings Anita

Anna Bernasconi ha detto...

Impresa da pochi smentire previsioni su cui praticamente tutti han scommesso! A meno che siano quelle del tempo...
Battute a parte, grazie per il racconto di quest'altro frammento di vita!

RobbyRoby ha detto...

Ciao
sempre bello leggere i tuoi racconti di vita. Grazie Costantino.

Pietro and Cynthia ha detto...

Struggente racconto di vita, scritto molto bene, arricchito da belle immagini.
Buon mercoledì!

Luigi ha detto...

tempi felici caro Costantino: si era poveri ma senza le nevrosi che caratterizzano questi tempi di opulenza e non senso!!!
Bentornato

Maria Luisa Adães ha detto...

Vou escrever em Português!

Se me entende, é meu amigo
Se não entende, continua a ser meu amigo!

Adorei o encontro
desta beleza de blogs!

Com ternura e verdade,
aceito sua amizade,

Maria Luísa Adães

"Prémiosos7degraus"

"os7degraus"

Maria Luisa Adães ha detto...

Sou amiga de Francisca (Madrid/Espanha)

Sou portuguesa de Lisboa/ Portugal


Maria Luísa Adães

"os7degraus"

"Prémiosos7degraus"

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono persone che hanno lottato una vita intera e devono essere un monito per le nuove generazioni.
Saluti a presto.

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Un bel racconto Costantino...succinto ma che trasmette tanta emozione.
p.s. Non so se ti hanno avvisato, ma credo che presso la sede della FNP CGIL DI LECCO ci sia il tuo attestato per la partecipazione al concorso.
Lo abbiamo accettato lo stesso ma purtroppo era fuori concorso perchè il concorso era riservato ai pensionati della sola zona di Lecco.
E' stato molto gradito comunque da noi della giuria.
ciaoooo.

Sciarada ha detto...

Grazie a te Costantino per averci fatto entrare nel tuo mondo e grazie per i regali che ci fai con tuoi ricordi, un abbraccio a te e a Giada !

Costantino ha detto...

Grazie a tutte/i Voi per essere passati di qui, aver letto, aver commentato.
( Per Carla, grazie di cuore, per aver apprezzato i miei brevi racconti/passatempo).

nonno enio ha detto...

bel racconto, commovente che ci riporta alla realtà della vita quotidiana ricordandoci che il tempo inesorabilmente passa per tutti....i belli e i brutti.

S. Oró ha detto...

Hola, Costantino. Espero que el verano vaya bien. Estoy muy liada con las exposiciones, en septiembre estaré más tranquila. Unos paisajes muy buenos para la época en la que estamos. Un abrazo.

Manuel ha detto...

Bonita historia. Era una buena persona, curtida por los avatares de su existencia, y a la que le llegó su momento, como a todos nos ha de llegar.
Un abrazo.

Daniela ha detto...

Che bello questo racconto, molto emozionante :)

Nella Crosiglia ha detto...

Mi fanno una struggente tenerezza i tuoi racconti Costantino mio, ma sono meravigliosi..
Complimenti, scrivi con una dolcezza infinita.
Grazie e un abbraccio serale!

A Casa Madeira ha detto...

Olá Constantino gosto de visitar-te e ver suas belas imagens.
Obrigada pela sua presença lá na casa.
Bom final de semana.
Janicce.

Lina-solopoesie ha detto...

Costantino
Che piacere dopo tanto tempo venire da te e leggere ancora e tuoi bellissimi racconti , . Dalla quale mi ci rispetto. A quei tempi non avevamo nulla , ma avevamo tanti sogni nel cassetto. Tempi passati che non torneranno più.... Buona domenica . Lina


Franziska ha detto...

Tiempos muy difíciles aquellos en que nos tocó vivir incluso a algunos que llegamos a la vida muchos años después pero esta prosperidad y aparente bienestar es solo algo muy reciente para los habitantes de Europa... Tierna y graciosa fue la expresión: darme consejos pero también algo de dinero para realizarlos. Ha sido un texto muy ameno e interesante. Un abrazo desde Alcalá de Henares, España. Franziska

Ambra ha detto...

Eccomi di ritorno finalmente.
E' commovente il tuo racconto. C'è una nota di struggente malinconia nel tuo rievocare un mondo perduto e rimpianto.

Arianna ha detto...

Un racconto triste di storia vera...bei ricordi però. Ciao, Arianna

Linda ha detto...

Beautiful photos!!! :)

Kylie ha detto...

Pensieri tristi.

Un abbraccio e buona settimana

Titti ha detto...

E' la storia triste ma commovente. Poi il tuo modo di raccontare mi tocca al cuore.

Beta ha detto...

Molto emozionante e coinvolgente il tuo racconto, grazie per averlo condiviso e grazie anche per la tua visita.
Mi riservo di tornare a visitare meglio il tuo blog che mi sembra ricco di spunti. A presto!

carmen ha detto...

Ciao Costantino, credevo di aver commentato già questo post….mah!
Mi piace la morale di questa storia: siamo tutti così bravi a dispensare consigli quando i problemi sono degli altri…nella sua semplicità il protagonista ci fa capire quanto siano inutili, se non si dà una mano veramente…un caro saluto e.. grazie!!
Buona giornata
Carmen

Stefyp. ha detto...

Davvero un racconto struggente, molto bello. Vita vissuta che lascia il segno...E' sempre un piacere leggerti. Buona giornata a te, Stefania

Mª Carmen ha detto...

Una hermosa historia y emotiva.Feliz día amigo. Abrazos.

Rosaria ha detto...

I racconti di vita vissuta ci insegnano sempre qualcosa.

Ammiro Costantino il lato poetico e nostalgico del tuo cuore, che ha saputo
conservare con tanto amore storie del tuo passato.

Grazie per la condivisione

Ciao!

Antonella S. ha detto...

Storie belle, di gente forte, di vita vera...di un mondo che ( purtroppo ) non c'è più.
Congratulazioni per il tuo centesimo post, soprattutto congratulazioni per il livello dei tuoi scritti.
Buon fine settimana.
Antonella

Ateliê Tribo de Judá ha detto...

Vidas que deixam muitas lembranças que nos enchem de emoção.
Amei seu post.
Desejo-lhe uma ótima semana.
beijos
Joelma

Costantino ha detto...

Un grazie a chi è passato e a chi ha lasciato un commento, buon settembre!

Suzane Weck ha detto...

Ola meu caro amigo,acredito que a maioria de pessoas neste mundo tem historias tristes em suas famílias.A pura e eterna felicidade não existe......temos é que aproveitar os momentos felizes........Meu grande abraço.SU

A Casa Madeira ha detto...

Ola Constantino estou aqui novamente para te desejar
um bom setembro; e dizer que já tem post novo lá na casa.
Abraços
Janicce.

Fiorella ha detto...

Ciao Cistantino, dolci pensieri scritti direttamente dal fluido del cuore.
Un saluto, Fiorella.

Magia da Inês ha detto...


Lembranças comoventes.

-`✿´-
✿ Bom fim de semana com tudo de bom!
-`✿´- Beijinhos.

Fabipasticcio ha detto...

Ben ritrovato Costantino!
Racconti sempre le storie ed i ricordi di uomini e donne che han vissuto e fatto la Storia.
Mai come adesso dovremmo rimetterci a studiarla la Storia.
Grazie.
Buona domenica a te e a Giada.

Luisa Napolitano ha detto...

ciao! Volevo dirti che dopo un bel po' di tempo sono tornata a scrivere sul mio blog e che mi farebbe molto piacere che tu gli dessi un'occhiata...
Ho voluto dargli una nuova veste! A presto! :)

LoStraordinarioMondoDiUnaStudentessaSottoEsameDiLuisaNapolitano

Bruna ha detto...

Costantino caro il tuo racconto mi stringe il cuore, è vero, in certe occasioni non servono tante parole, meglio la presenza affettuosa e stare zitti. Scrivi molto bene.
Ti auguro un lieto fine settimana e ti mando un amichevole abbraccio. Bruna . Ciaoooo

Francesca ha detto...

Louisin forte che ha toccato la vita dura. Auguri per il tuo centesimo post...altri cento 😊 . Bacioni

Costantino ha detto...

Un grande grazie per il Vostro passaggio, buona settimana!

Ambra ha detto...

Ciao Costantino. Ora sono passata a lasciarti un saluto, perché il tuo bellissimo post l'ho letto e commentato da tanto. Spero di rivederti presto

Marina Fligueira ha detto...

¡Hola Constantino!!!

¡Que bonito recuerdo homenaje a tu padre eh! Siempre recordamos con inmenso cariño a nuestros progenitores.
Tienes razón de sobra, la vida pasa muy rápido, por lo tanto debemos aprovecharla al máximo. Aún parece que fue ayer cuando tenía mis hijos pequeños y, la vejez está cruzando la puerta.

Ha sido inmenso placer.
Te dejo mi gratitud y mi estima.
Un beso y se muy muy feliz.

Rakel ha detto...

Ciao Costantino, passo per lasciarti un saluto
I tuoi racconti parlano di realtà vissute e come sempre toccano le corde del cuore.
Buon pomeriggio
Rakel