venerdì 7 febbraio 2014

Il principe di Masserano

Quel pomeriggio tornai a casa da scuola con la pertosse ( che noi chiamavamo "tosse asinina").
Non perse tempo mio padre,ed il mattino dopo mi portò con la vecchia giardinetta ad Oropa, e mi fece salire sulla funivia  per il laghetto del Monte Mucrone.
Sarà stato un prodigio della Madonnina Nera del Santuario, o forse semplicemente  lo sbalzo di altitudine, ma tornai a casa guarito.
 
 

Durante il tragitto in macchina io, che avevo imparato da poco a leggere , mi divertivo a decifrare le  rare indicazioni stradali ai margini della statale.
Una mi incuriosì : segnalava la direzione per Masserano.
"Qui un tempo viveva un Principe" si affrettò a dirmi il mio papà. Ma, di più neppure lui sapeva.
Sufficiente, però, per immaginare e sognare.
Molti decenni dopo, nel 2002, ho visitato questo paese della provincia di Biella, in occasione della mostra "I tesori di Masserano". allestita proprio nel Palazzo dei Principi.
 


 L'occasione giusta per ammirare, sia pure solo esternamente , la vetusta Chiesa di San Teonesto, edificata nei secoli X e XI.
Senza negarmi la ventura di percorrere, incuriosito, le viuzze del Borgo Antico,.fino alla sua Piazzetta.

 
Fu allora che venni a sapere che quel Principe non somigliava a quello Azzurro delle fiabe, se è vero che, nel 1624, venne cacciato e ridotto alla fuga dalla popolazione che non ne poteva più dei suoi soprusi. 

67 commenti:

raffaella. p. ha detto...

Qualche volta il principe azzurro si tramuta in orco...
Belle le viuzze del Borgo Antico e la sua Piazzetta.
Buon fine settimana

Cinzia ha detto...

Ricordi che si rincorrono... e arricchiscono la vita.

Buon fine settimana
Cinzia

rosy ha detto...

Per la tosse anche io ricordo che le nostre mamme ci portavano fuori paese dove c'era aria pura, una volta l'aria era buona.

Bella la storia del principe, ma all'epoca queste maestà erano una peggio dell'altra.

Belle foto complimenti, nel tempo tutto ritorna.

Ciao!

Arianna ha detto...

Non era un buon principe...hai colto l'occasione per una bella visita con passeggiata! Ciao, Arianna

La Burbuja Rosa ha detto...

Anch'io all' inizio avevo immaginato un principe azzurro in piena regola...ma , ahimè , mi son sbagliata! Per cacciarlo doveva essere proprio cattivo...

FarfallaLegger@ ha detto...

Sei piemontese? Anche io!
Leggere i tuoi post è come visitare un pò l'Italia stando seduti in poltrona. Magnifico! Almeno per me...
Abbraccio

S. Oró ha detto...

Gracias a tus pots conozco muchos bellos rincones. Un saludo y buen finde.

chicchina ha detto...

Non tutti i principi sono uguali.
Bello come riesci a collegare ricordi e realtà attuali,immagino la molla sia sempre la curiosità e la ricerca.Ciao Costantino.

ღ M@ddy ღ ha detto...

E' proprio vero che non è sempre oro tutto quel che luccica... ^-^ !

Non conosco Masserano,
ma sono stata più volte ad Oropa, e su per quelle infinite scale x raggiungere il Santuario... mi emoziona talmente, ogni volta !

* Abbraccio *

Costantino ha detto...

Un grazie a tutte/i Voi che passate, ed un saluto dal piovosissimo inverno della provincia di Novara.

Tomaso ha detto...

La nostra mente richiama delle cose vissute, cosi scopriamo quei momenti della nostra fanciullezza.
Buon fine settimana caro Costantino.
Tomaso

Grazia ha detto...

Il principe azzurro che si trasforma in duca, e pure cattivo. Insomma la realtà è bene diversa dalle fiabe!

Sara ha detto...

un'altra delle tue piacevoli scoperte nell'Italia considerata "minore".

Patzy ha detto...

Che bella storia di presentare un posto ancora più bello! Mi è piaciuto il tuo articolo, Costantino, evocativo, nostalgico e bravissimo. Biella è bella ... ricordo bene il suo battistero romanico, sul quale avró preso 2000 foto! Ha! Abbraccio, mio amico.

Gianna Ferri ha detto...

Che delusione sapere del principe "cattivo".

Magia da Inês ha detto...



°º♫♬° ·.


░B░O░M░ ░F░I░M░ ░D░E░

░S░E░M░A░N░A░!!!

°º♫♬° ·.
Beijinhos do Brasil
°º♫♬° ·.

SARA ha detto...

Ciao costantino è vero una volta per la tosse asinina si doveva cambiare aria, ci portavano anche solo in collina e la tosse spariva.
E tu con questo bel racconto hai evocato un pezzo della tua fanciullezza.un abbraccio e buona Domenica nonna di Sara gianna

Betty ha detto...

Ciao Costantino, quando siamo bambini immaginiamo sempre re, regine e principi ricchi e buoni, ma nella realtà è ben diversa…
Mi piacciono molto queste storie dove ti racconti con un filo di tenera nostalgia…
Un caro saluto e buona domenica :-)

nonno enio ha detto...

lo jus prime noctis applicato in quei tempi causò un sacco di guai con i cittadini, considerati sudditi. Comunque per la pertosse l'andare in alto pare che porta giovamento, mi ricordo mia cognata che porto' suo figlio con un suo amico in aereo per farlo guarire.Io non ci volevo credere, ma il "miracolo" si avverò ancher così

Rosa ha detto...

ciao Costantino sempre interessanti i tuoi racconti, complimenti, bella storia, chissa' perche' chi si trova in alto fa sempre quello che vuole, a scapito dei sudditi, non cambia mai niente:) ciao grazie rosa a presto, buona giornata

Mirta Luce nel cuore ha detto...

╔══════ ೋღღೋ ══════╗
║░░BUON INIZIO SETTIMANA ░░║
╚══════ ೋღღೋ ══════╝
..,,, .♥
.(.”)♥(“,)\
./☆\♥/♡\.
_||__ ||_
……..*………..*¡Feliz San Valentín!
…..*……………..*
…*………………….*
.*……………………*
*……………………..*……….*….*
*………………………*…*……………*
.*…………………….*………………….*
..*………………….*…………………..*
…*…………………………………….*……………..*…*
…..*……………………*…*……..*………….*…………..*
……..*……………*……………*…………*……………………*
………..*………..*………..*………*…*………………………*
……………*……..*…..*………………*…………………….*
………………*………*………………….*………………….*
…………………*…*……*……………………………….*
……………………*…………..*……………………..*
……………………..*………………*…………….*
…………………..*…………………..*……..*
……………………*……………………*..*
……………………..*………………….*
………………………..*………………*
…………………………..*……………*
……………………………*(\ /)…….(\ /)
……………………………. ( . .)…..(’:’= )
…………………………….c(”)(”).(”)(”)..) Buon San Valentin!!

Annamaria ha detto...

Molto interessanti queste notizie, soprattutto per il modo in cui le racconti, inframmezzate a ricordi d'infanzia e a un'atmosfera bellissima, fatta di sogno e discrezione.
Grazie!

Felinità ha detto...

Delizioso borgo. E anche i Principi ci deludono ormai ..... Miaoooùùù

Ambra ha detto...

Allora col principe giustizia era stata fatta!
Bello il borgo e la sua storia.

onda ha detto...

Storia e affetti miscelati con maestria ed eleganza... Un tuffo all'indietro per comprendere ciò che si è oggi... Mi piace molto, così come mi piace il tuo blog

Marshall ha detto...

Che bella quella piazzetta! Eh! certo che i Principi con la P maiuscola li troviamo solo nelle favole!!

Fabipasticcio ha detto...

La cura della pertosse...me la raccontavano i nonni.
Le tue foto dei tuoi vagabondaggi mi portano sempre a scoprire bellezze e storie, anche se poco piacevoli per il principe, ma liete per la popolazione :-D
A rileggerci presto sempre col sorriso :-D

Stefyp. ha detto...

Ciao Costantino, un tuffo nel passato per accompagnarci nel presente...in un'atmosfera quasi fiabesca... delizioso il borgo...
Ciao, Stefania

Mariella ha detto...

Anche per me la pertosse significò una intera estate in montagna.
La ricordo ancora oggi con malinconia.
Molto belli i luoghi che ci hai descritto.
E poi la storia è piena di principi parecchio bastardi.
Ciao Costantino.

red ha detto...

Il racconto dei tuoi viaggi è del tutto personale e mi piace molto, in particolare quando descrivi visite a piccoli borghi vicini a dove vivi: sono distanze brevi in termini di chilometri, ma tu parti spesso da molto lontano per arrivarci, da un ricordo cristallizzato nella tua storia personale, da un istante del tuo tempo, così pare che tu copra una distanza impressionante, più di quanto lo sia, una distanza da piroscafi per le Americhe e quando si arriva finalmente, in coda alle tue parole, si ha la sensazione di aver viaggiato a lungo e di esserci stati davvero in qualche misterioso modo. Grazie.

IL MIO BLOG IN UNO ZAINO ha detto...

La chiesetta è molto suggestiva. Quello che mi ha colpito è il tuo esordio sulla tosse asinina (che noi chiamiamo così, ma che chiamiamo anche tosse cattiva). Quando la presi, mio nonno mi portava sempre in cima alle montagne che circondavano casa sua. Ogni mattina mi portava a tossire su un versante diverso. Diceva che era l'unica medicina per guarire. Forse c'era del vero ..tanto è che quando la prese mio figlio feci la stessa cosa. Saranno anche credenze, ma sono valse di più quelle arrampicate di tutte le medicine. Ciao. Buona giornata :). Marilena

Francesca ha detto...

Un miracolo della Madonna che sei guarito dalla pertosse. Nei tuoi racconti immagino di essere in questi luoghi.
Un grosso bacio caro Costantino...ricordo ancora la giornata trascorsa insieme.

Katya ha detto...

Sempre belli i tuoi racconti caro gentilissimo Costantino. Un caro abbraccio!

P.S. ... chissà che anche questa estate tu non possa ancora una volta ammirare il nostro Etna!

Gabry B ha detto...

Peccato, questa scoperta ha rovinato i sogni di quand'eri bambino!
Che belle foto, mi piace quel borgo.

Alessandra ha detto...

Molto belli questi scorci dove il tempo sembra essersi fermato.

Stefano ha detto...

Bellissimo Borgo e bellissima Storia. Ciao

Stefano ha detto...

Bellissimo racconto e magnifico Borgo. Ciao

IlCalesse ha detto...

Un borgo ricco di fascino e di mistero.
Mi piace tanto il tuo modo discreto ed elegante di scrivere e raccontare. Grazie!
Ciao Costantino:)
Luci@

Paola Bacci ha detto...

Grazie per aver condiviso questo splendido ricordo!!!

il monticiano ha detto...

Certi borghi italiani hanno un fascino particolare e sono molto, molto interessanti.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

I tuoi racconti sono sempre belli.
Serena giornata.

Ilca ha detto...

Olá. Boa tarde amigo Costantino!
Simplesmente linda sua postagem! Amei ler!
Belas imagens!
Obrigada pelo carinho de sua presença.
Um terno abraço.

Leovi ha detto...

Grande città, belle fotos!

Baol ha detto...

Si sa che i principi azzurri esistono solo nei sogni

;)

Tania BarbaraSonia ha detto...

Ogni volta che passo a trovarti mi perdo fra le righe delle tue parole, a volte sono magiche a volte reali..ne traggo sempre belle sensazioni.

Carmine Volpe ha detto...

molto ma molto interessante non conoscevo

Patrycja (photoopassion) ha detto...

Bardzo uwielbiam takie klimaty jak na zdjęciu.
Pozdrawiam : Patrycja (photoopassion)

Costantino ha detto...

Grazie a tutte/i, buona settimana!

cristiana2011-2 ha detto...

Un vero e proprio rospo, pare!
Cristiana

bilibina ha detto...

Ciao Costantino, sempre interessanti i tuoi post...Non conoscevo questa località..e hai proprio ragione: i "principi azzurri" esistono solo nelle fiabe!!
Buona serata
Carmen

Katya ha detto...

Speriamolo davvero caro Costantino! Buon pomeriggio. ciao!!

Mª Carmen ha detto...

Bella historia.Un placer volver a tu blog y muy bonita imagen. Abrazosss.

Romualdo ha detto...

Ho conosciuto da poco il tuo blog e sono rimasto affascinato dalle storie e dal modo lieve e intimo di descrivere i luoghi, tornerò presto a trovarti, buna serata Romualdo.

Lina-solopoesie ha detto...

Ciao Costantino .
Passo x 1 salutino. Ripasserò per leggere con più attenzione i tuoi bellissimo racconti . Ciao . A presto . Lina

Jane ha detto...

Sempre interessanti i tuoi ricordi ... le leggo sempre con gran piacere . Abbraccio.

Marina Fligueira ha detto...

¡Hola, Costantino!!!

Bien, bien: Bonito recorrido por Masserano, de tu mano también viajamos por lugares bellos de tu Patria.
La Iglesia añeja debe ser hermosa y con propiedades curativas eh. También la plazoleta es bella.
¡Ay la tos ferina!!! Que lejos queda eh! Y mejor que no vuelva. Bueno amigo, ha sido un placer pasar por tu casa y empaparme de tus lindas letras.
Te dejo mi gratitud y mi estima siempre.
Un beso y feliz semana.

Paola ha detto...

Noi la chiamavamo "tosse canina" e il medico consigliava di attraversare il mare... ad ogni paese i suoi detti e costumi!
Certo il principe di Masserano, nella tua fantasia di ragazzo aveva sicuramnete un alone positivo e invece....era un principe non proprio da amare.
Molto bello il Borgo e quello che tu hai immortalato con i tuoi scatti.
Bene, buon fine settimana e a presto

Costantino ha detto...

Giorni di freddo,maltempo, e qualche vago accenno di primavera.Giorni un po'malati in attesa che il rinascere della natura ci rimetta in forma.
Buona settimana a tutte/i,Costantino.

Elio ha detto...

Noi la chiamavamo tosse canina o tosse cattiva e ci permetteva di stare a casa da scuola, ma a letto.
Bello il posto che ci fai visitare e devo solo aggiungere che non sempre i principi (o i ministri) sono sempre azzurri. Buona settimana.

nonno enio ha detto...

bella fine quella del principe dei soprusi, così dovrebbe essere sempre!

Sciarada ha detto...

Ciao Costantino, che bella questa storia sospesa e ripresa nel tempo per svelarne l'epilogo!
Un abbraccio e gradevole settimana!

lui ha detto...

ciao... belle le foto e i ricordi...il principe azzurro bello e bravo..a volte è solo un pensiero..la realtà è sempre diversa..ciao..luigina

EriKa Napoletano ha detto...

Mi piacciono i luoghi che ci fai conoscere periodicamente e soprattutto perchè legati ai tuoi ricordi di fanciullo. Buona Vita, caro Costantino!!!

Costantino ha detto...

Primavera che affiora vivace,ma malanni dell'inverno che mi porto appresso spero non più per molto.
Buona domenica!

Simona correani ha detto...

Come al solito......leggendo le tue storie vengo trasportata in altri mondi......le foto sono molto belle.
Ciao
Simona

Sneyder C. ha detto...

Tus post muestran la belleza de los lugares que guardan en ti un hondo recuerdo, y a la vez nos haces participe de ellos y conocerlos.

Un fuerte abrazo Costantino

Quattro TonidiVerde ha detto...

Ambè se era un principe malvagio, era giusto che lo cacciassero…
Che luogo ricco di fascino, grazie per questo piccolo angolo di mondo!
Flora