giovedì 1 agosto 2013

La storia di Pelouche

Quella mattina di Pasqua si accorsero che il gattino Pelouche mancava.
Lo compresero dal girovagare preoccupato del suo fratellino Ercole, che lo chiamava miagolando in continuazione.
Non lo trovarono per fortuna sulla Statale. Nessuna macchina lo aveva travolto. Ed era troppo piccolo per avventurarsi verso la collina, come facevano, a volte, i maschi  adulti.
Provarono un grande dolore, mentre, giorno per giorno, le speranze ammutolivano.

Più di una settimana dopo, appena tornati a casa a tarda sera, un vicino li avvertì:
"E' appena passata di qui una signora, un medico delle parti di Borgosesia, con il vostro gattino bianco e grigio.
Ha chiesto di chi fosse, le aveva attraversato la strada proprio mentre, in piena notte, lei passava in auto.
Lo ha raccolto ferito, lo ha curato nel bagno di casa sua, ed ora lo ha riportato guarito ed in buona salute.
Solo che il gatto, appena liberato, si è nascosto, veloce come un razzo, nella legnaia là in fondo!".



Appena Lei lo chiamò, Pelouche arrivò a tutta velocità, e le piombò in braccio, con la chiara intenzione di rimanerci molto a lungo.
Era questa la felicità.

Ora lui sogna di raggiungere un giorno, non subito, lassù una Persona che ha tanto amato...
Di sederle accanto su uno scranno che mai scambierebbe con il trono di un re.
Attorniati da Pelouche e dai tanti gatti che hanno avuto.

Perchè, laddove non fosse questo, il Paradiso cosa altro è?

 B/W Cat
disegno di Giada Ottone

51 commenti:

Pupottina ha detto...

una magica storia che tocca il cuore.
il paradiso non deve essere nient'altro

Grazia ha detto...

Il disegno di Giada aggiunge incanto al racconto. Grazie!

Tomaso ha detto...

Caro Costantino, dopo tanto tempo ti rivedo! Spero che tutto vada bene. se passi da me c'è un PDF del mio libro che ho scritto. Si tratta del racconto della mia vita ti aspetto per scaricarlo e leggerlo.
Buona giornata caro amico.
Tomaso

Rosa ha detto...

ciao Costantino bellissima storia, molto emozionante, ci fanno sempre stare in pensiero quando scappano, perche' li consideriamo di famiglia, meno male che la signora ne ha avuto cura, complimenti a Giada per il bel ritratto del micio, ciao grazie a presto rosa, buona giornata.)

chicchina ha detto...

Tenerezza della foto,che è reale..Loro sanno di chi devono fidarsi e non dimenticano.Bella storia,Costantino,grazie per averla condivisa con gli amici.un cordiale saluto anche alla bravissima Giada.

Costantino ha detto...

Quella di Pelouche è una storia realmente accaduta.
Un grazie a Giada per il disegno e a Voi che passate di qui.

SARA ha detto...

Bella storia caro Costantino tanta tenerezza.bellissimo il disegno di Giada.un abbraccio nonna di Sara gianna

Adriano Maini ha detto...

Sempre straordinarie le storie di gatti!

Antonella Miceli ha detto...

Ciao Costantino,
incantevole il racconto complimenti!
Incantevole è il disegno della bravissima Giada, complimenti ad entrambi!
Buona serata Antonella.

Chiara ha detto...

Leggo che quella di Pelouche è una storia realmente accaduta.
So cosa si prova a non sapere dove si trovi il proprio gatto. Il mio è scappato da un canile, anni fa, mentre ero in vacanza con la famiglia.
Siamo riusciti a ritrovarlo dopo due settimane, magrissimo e ferito. Non dimenticherò mai la gioia che dimostrava di avere quando ha rimesso zampa in casa. Correva felicissimo, non sapeva dove andare prima e faceva le fusa.
Gli animali che vivono con noi finiscono con l'essere dei familiari, delle persone vere e proprie.

Antonella S. ha detto...

Una storia piena di sentimento ed emozione.

Già, che altro potrebbe essere il Paradiso?

Buona serata.
Antonella

Mari da solcare ha detto...

Anche il mio ultimo post si occupa di gatti! Buona estate. Complimenti a Giada per il suo talento.

Felinità ha detto...

Sai Costantino in una serata un po' così così, questo racconto mi ha commossa e rincuorata, è una storia tenerissima e piena d'amore. Bravissima Giada come sempre con suoi disegni. Gazie.

nonno enio ha detto...

molti gatti, di notte, non hanno la fortuna di incontrare una "fata" buona che si prende cura di lui...

Sciarada ha detto...

Ciao carissimo Costantino, ma quanto amore nel piccolo Pelouche e quanta emozione!
Giada dimostri sempre di essere una grande artista, complimenti!!!
Un abbraccio e buon fine settimana a voi!

Alessandra ha detto...

Mi ha commosso questa tua storia, Costantino, e apprezzo tantissimo...ma te l'ho già detto...il talento che hai nel raccontare.

Lufantasygioie ha detto...

anche se piccolo e impauruti,non ha dimenticato chi lo amava.
Buon fine settimana
Lu

RobbyRoby ha detto...

ciao
che storia tenera. Bellissimo anche il dipinto di Giada.

Magia da Inês ha detto...

¸.•°♡
Linda história de carinho e amor pelos animais.
Bom fim de semana!
Beijinhos do Brasil

¸.•°♡♡♫° ·.

il monticiano ha detto...

Ti lascio immaginare cosa è successo in me quando ho letto il tuo dolce racconto dal momento che amo i gatti - ne ho avuti tre in oltre vent'anni.

Costantino ha detto...

Un grazie a voi che siete transitati di qui in queste giornate torride, ed avete apprezzato una storia assolutamente reale e che mi attiene molto da vicino.
Buona domenica a tutte/i.

Sara ha detto...

Alle volte ci penso, spero che ci incontreremo di nuovo tutti quanti. Chissà se anche in Paradiso ci sono le crocchette...

Marshall ha detto...

Mi sono commossa nel leggere questa storia di vita vissuta; e hai ragione, se non è questo il paradiso cos'è?

Stefania ha detto...

Inutile dire, caro Costantino, che le tue parole hanno il tocco di un angelo ... che cammina piano piano su un sogno di bambino. Bellissimo racconto. Grazie di erssere passato da me. Con simpatia e stima.

Carolina ha detto...

Amo i gatti! La tua foto e bella anche emozionante. Congratulazioni per la sensibilita, l'immagine e la storia sono affascinanti e la pittura de Giada: hermosa troppo!
Buona giornata, amico!

Mariella ha detto...

Già. Il paradiso sarà per forza così.
Grazie per la bellissima storia.
Abbraccio

unrosetoinviacerreto ha detto...

Questa storia ha commosso il mio cuore di gattara.
Molto brava Giada, votata!
Ciao

EriKa Napoletano ha detto...

Sai raccontare molto bene le storie, Costantino, e poi la tua Giada ha saputo rendere quasi vivo il gattino del tuo racconto.Complimenti ad entrambi. Buona estate!!!

bilibina ha detto...

Ciao Costantino, che bella storia.. e infatti cos'altro potrebbe essere il Paradiso per una gattofila?!
Buona giornata!!
Carmen

Paola A. ha detto...

Che bella storia, mi sono venuti i brividi.
E' bellissimo il quadro che ha dipinto Giada falle i miei complimenti.

Grazie per la tuia visita, mi fa piacere che apprezzi il quadro che ho pubblicato.

Buona giornata carissimo Costatino.

Leovi ha detto...

Bellissimi gatti, una storia deliziosa!

Costantino ha detto...

La foto ritrae Pelouche ed il suo fratellino Ercole.

Paola Bacci ha detto...

Complimenti per lo splendido racconto!!! Un abbraccio e felice giornata

Ninfa ha detto...

E' una storia commovente, raccontata con quella mano leggera, delicata che hai sempre quando scrivi. Quando si perde un gatto o un cane è un grande dolore, ma che gioia quando si ha la fortuna di ritrovarlo...
Il Paradiso deve essere proprio come tu l'hai descritto, la felicità di ricongiungersi con le persone amate, ma anche gli animali, che sono partite prima di noi. Complimenti a Giada per il ritratto del gattino ed un caro saluto ad entrambi.

Katya ha detto...

Racconto e dipinto che sanno di tenerezza e magia... Giada è una vera artista. Dipinge con l'anima! Buon Ferragosto e mille sogni realizzabili in questa magica notte di San Lorenzo. Ciao!

Carmine Volpe ha detto...

una gran bella storia si il paradiso sarà cosi

Magia da Inês ha detto...


Bom domingo!
Ótimo semana!
✿·.¸.• Beijinhos do Brasil
♪✿°•.¸

MAGU ha detto...

Mi piace! Magu

MAGU ha detto...

Grazie Costantino della tua presenza! Magu

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Una bella storia e ottimo il disegno di Giada.
Ti auguro una splendida giornata.

Suzane Weck ha detto...

Ola caro amigo,adoro gatos e adorei a historia de Pelouche,O desenho de Giada está fantástico, meus cumprimentos á ela.Grande abraço.SU

Costantino ha detto...

Buon ferragosto a tutte/i Voi che passate da questo blog|

chicchina ha detto...

Buoni giorni..ferragostani,Costantino,e ancora complimenti a Giada.

red ha detto...

A volte è necessario raccontare un'intera storia per poter riprodurre il calore di un gesto, l'unicità di un momento che da quotidiano e usuale è divenuto unico e prezioso. Ho letto il tuo racconto con la sensazione di trovarmi di fronte ad un guscio, in cui se ne stia racchiuso un istante così. Richiudo il guscio con la sensazione di aver potuto ammirare una perla molto rara e preziosa e ti ringrazio di cuore per la sua bellezza. Un abbraccio a Giada.

Kaishe ha detto...

Che bella storia... e vera! Buondì Costantino <3

Fioredicollina ha detto...

bellissimo post.
grazie del tuo commento :-)

Elio ha detto...

Non so se si tratti di Paradiso od altra cosa, ma un dato è certo, i nostri amici animali li ritroveremo dall'altra parte dello specchio.
Per fortuna che questa avventura è finita bene. Buon WE.

clau ha detto...

Mi ha molto commossa questo post...bellissimo davvero.

Paola A. ha detto...

Bellissima storia..molto commovente e il quadro di Giada la esalta..complimenti bravi tutte e due!!

Costantino ha detto...

Una storia che mi tocca molto da vicino.

Fioredicollina ha detto...

che bella storia e che bel dipinto!!! molto brava Giada ho letto sopra che ha anche vinto un premio , o magari uno dei tanti non so....complimenti!