martedì 8 novembre 2011

Mio padre e il ragioniere

C'erano poche comodità. D'inverno si stava al caldo nella stalla, nella bella stagione ci si lavava nelle rogge. Io, minuscolo com'ero, avevo un vantaggio, occorreva poca acqua per me.
Mio papà Gaudenzio coltivava barbatelle, le talee della vite.
Il ragioniere faceva l'assicuratore, veniva una volta all'anno dalla città, con la sua millecento, a riscuotere la polizza incendio.
Per noi era una festa, e lui si fermava volentieri a cena.
Risotto, quello buono con i fagioli, preparato dalla mia nonna, salami della duja, una fetta di gorgonzola, corniole e pere del nostro giardino.
Una bottiglia di Greco bianco, della collina dei Dinuni, sopra la frazione Balchi.



Brava persona, esperto di infinite cose, il ragioniere aveva molta influenza su mio padre, soltanto lui poteva convincerlo a comperare gli strumenti della modernità.
Era il mio alleato.
Nel '56 lo invogliò ad acquistare l'automobile, una giardinetta belvedere.
L'anno dopo, la televisione: "Gaudenzio, è un sacrificio per te. Ma aiuterà il tuo bimbo, che comincia le elementari, a riuscire negli studi. Me lo vedo studiare legge, diventerà, forse un giorno, qualcuno...".
Poi i servizi igienici in casa.
"Sì, è una comodità, ma ogni volta mi costerà almeno una lira", tentò una difesa mio papà.


Avevo sedici anni quando il ragioniere prese commiato, andava in pensione.
"Venite a trovarmi, vi offrirò il caffè del bar. E tu, Costantino, studia!".

A ventitrè anni mi laureai in legge. Il mio svagato modo di essere mi impedì di festeggiare. Però mi venne in mente, con un non percepito sorriso, che una missione era compiuta.
Ma erano, ormai, gli anni settanta.
E la televisione, spesso, la spegnevamo annoiati.

120 commenti:

Costantino ha detto...

Il bambino delle foto sono io.
Un garzie,come sempre,a Giada per il suo insostituibile contributo.

Cinzia ha detto...

che bel "file" di ricordi.. un termine attuale per qualcosa che non può mai tramontare: il ritorno del cuore là dove stanno le cose più familiari e lievi :)
Complimenti, pareva di leggere Rodari o Calvino

zicin ha detto...

Che bel post!!!
Mi piace molto come racconti... con sensibilità e con una semplicità ricca di sensazioni.
Complimenti!!!

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Costantino...+ una bellissima pagina colma di tanta sana nostalgia.
Eri un bimbo bravo e studioso, visto i tuoi risultati. Ora sei una persona squisita e tanto altro.. quindi vale il detto...chi ben semina...
ciaoooo e grazie anche aGiada per la collaborazione

Carlo ha detto...

ma che bella foto ricordo

Zio Scriba ha detto...

Bellissimo affresco. Gran personaggio, il ragioniere. E che bel nome Gaudenzio. Un abbraccio a quel bambino, che ha solo cambiato aspetto e imparato qualcosa in più... :)

Tomaso ha detto...

Caro Costantino che racconto pieno di ricordi emozionanti, continua che con piacere seguirò di leggerti.
Tomaso

Krilù ha detto...

Che belli questi tuoi ricordi Costantino!! Mi riportano indietro nel tempo, in una ventata di nostalgia ...
E che bel bimbetto il piccolo Costantino.

Francesca ha detto...

Che bella la tua storia, e' sempre un piacere seguirti...
Ti auguro buonanotte.

tiziano ha detto...

Ciao Costantino questi sono i veri ricordi che non si dimenticano mai,
quelle foto meritano di essere conservate come tesori,buona serata
Tiziano.

Ambra ha detto...

Bimbetto tenerissimo questo Costantino. Commovente il tuo racconto, il tuo pezzetto di vita e il ragioniere, uomo di ampie vedute, dev'essere stato un grande amico se riusciva sempre a convincere tuo padre che doveva essere di vecchio stampo e quindi anche "incorruttibile".

Sara... ha detto...

Wow che bella storia Costantino!!
Leggo che oltre ad essere un ragioniere assicuratore era anche un veggente! GRANDE!!

Grazie di aver condiviso un pezzo della tua vita!!

Ti abbraccio forte!!
:-)

Gabriella ha detto...

Quanto sono belli e preziosi i tuoi racconti, si respira sempre in essi "un'aria pulita" e sentimenti autentici.

maresco martini ha detto...

Che storia! in qualcosa ci somigliano non nella scelta io non diedi retta al maestro e ho continuato a zappare, ma in Toscana c'era la mezzadria ho dovuto per un periodo della mia vita lasciare la terra, non col cuore, alla pensione eccomi di nuovo per le campagne sempre con la zappa ma fuori tempo.

silvia16 ha detto...

le foto sono stupende costantino,e complimenti per la tua capacità espressiva,leggendo le tue parole mi sentivo a cena con voi !

Valentina ha detto...

Costantino mi è piaciuto questo post, ricco di ricordi e nostalgia, scritto con il cuore. E' sempre un piacere leggerti, buona serata

Alessandra ha detto...

Sono sempre belle le storie che racconti...alcune volte mi ricordano un po' il Libro Cuore....più serene..però!E chissà perchè nelle foto di un po' di tempo fa, i bambini avevano sempre una cuffietta in testa...

viola ha detto...

Che bello questo spaccato di vita! I ricordi della tua infanzia paiono un affresco tanto sono ben descritti. Sei bravissimo!

♥♥♥ M@ddy ♥♥♥ ha detto...

Mi hai trasmesso un'emozione che difficilmente mi abbandonerà presto...

Un abbraccio!

M@ddy

red ha detto...

Si possono davvero vedere tutte le fotografie di questo post, quelle su pellicola e quelle impresse nelle tue parole. Sono immagini di volti, mestieri, calore familiare, tenerezza, affetti, modernità.... si vedono perfettamente sfumare dal bianco e nero al colore...dall'acqua fresca di una roggia allo schermo, zittito, di una tivù.

Bellissimo.

Cristina Insinga ha detto...

Un racconto davvero molto bello! fa emozionare! :)

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

Che bel ritaglio di vita hai regalato a noi!

Marshall ha detto...

Dall'album esce un'atmosfera al profumo di ricordi, mi richiamano alla mente i film di Pupi Avati...leggerti è sempre un piacere!

riri ha detto...

..e per la tv... è cambiato poco, anzi è peggiarata..ricordi dolcissimi caro Costantino..ci proiettano in un mondo così ovattato, anche se realmente vissuto..Complimenti per la laurea ad un così tenera età..eri un ragazzo prodigio:-) Un caro saluto.

chaillrun ha detto...

Molto delicato il tuo post :)
Perché vi riporti il bello che hai attinto dal tuo vivere e trasmetti serenità.
Senza togliere od omettere le difficoltà o privazioni dell'epoca, ma anche quelle hanno un sapore dolce.
Ho ritrovato i racconti di persone più grandi nelle tue parole.

Un bel ricordo anche le foto: una memoria visiva che aiuta le parole.
Un caro saluto.

Elio ha detto...

Bellissimo ricordo della tua infanzia. Quando è che mi inviti ad una cena come quella che hai descritto? Ma forse oggi non si trovano più le buone cose indicate, o, forse, si trovano ancora, ma non saranno certo naturali (oggi si dice "bio") come quelle di una volta.
Ciao Costantino e buon proseguimento di giornata.

Rosa ha detto...

ciao Costantino, grazie per questo bel racconto revaival, parlare dei tempi passati ci accomuna tutti, con ricordi simili, situazioni persone, cibo, bei tempi, bellissima la tua foto da piccolo.) ciao a presto rosa buona serata,)

Costantino ha detto...

Cinzia,grazie per il paragone così importante,mi sono "gasato un po'"-

Zicin,sono fiero che tu pabbia apprezzato questi piccoli ricordi.

Carla,sì ero discretamente studioso,vedevo la fatica dei miei per permettermi di andare a scuola.

Carlo,foto con la patina del tempo volato via.

Nicola,grazie di cuore!( il nome di mio papà derivava dal patrono di noi novaresi).

Tomaso,grazie caro amico,un saluto!

Costantino ha detto...

Krilù,tanta nostalgia,quasi sessant'anni dopo,di quel bimbetto.

Francesca,grazie,un saluto.

Ambra,il ragioniere lo ricordo ancora oggi come un amico,ho cercato spesso di ispirarmi a lui nella mia professione.

Sara,sì un po' veggente,mi piaceva sentirlo prevedere che avrei studiato legge,ed aveva ragione!

Gabriella,ho cercato,effettivamente,di descriverel'"aria pulita"dell vita nei campi.

Maresco,la campagna è sempre bella,faticosa,ma coinvolgente.

Silvia,sono contento che tu abbia voluto condividere virtualmente la cena genuina di allora.

Valentina,ciao,grazie per avere sottolineatoil valore del cuore,dei ricordi,della nostalgia.

Costantino ha detto...

Alessandra,grazie per la bellissima osservazione,ciao,un saluto.

Maddy,grazie,un abbraccio!

Costantino ha detto...

Red, è vero,sono piccole fotografie,vere o narrate,ricordi che oggi suonano quasi inverosimili,le rogge,la loro acqua,la macchina,la televisione,piccole conquiste.
E come ci si sentiva importanti per una foto scattata in bianco e nero!

Cristina,grazie per essere passata,un saluto!

Costantino ha detto...

La stanza in fondo agli occhi, vero,un piccolo ritaglio di vita.

Marshall,che bella l'espressione "profumo di ricordi",un tenue ma stupendo profumo.

Riri,sì,sono stato un laureato"precoce",i libri di diritto mi conquistavano,non li trovavo aridi,li mandavo a memoria con facilità.

Costantino ha detto...

Chaillrun,che belle parole,che bella fotografia il tuo commento!

Elio,quel vino non ce l'ho più.
Nessun problema per il risotto e.in estate,le corniole.

Rosa ha detto...

ciao Costantino, grazie per questo bel racconto revaival, parlare dei tempi passati ci accomuna tutti, con ricordi simili, situazioni persone, cibo, bei tempi, bellissima la tua foto da piccolo.) ciao a presto rosa buona serata,)

Costantino ha detto...

Rosa,grazie per il commento,e per la comunanza nel ricordo dei momenti felici del passato.

Carolina ha detto...

Costantino bello!
Una foto molto bella e un testo pieno di sensibilità y nostalgia.

Felinità ha detto...

sai il bello del mondo di blogsfera è che vi si trovano condivisi mille frammenti di storie , racconti, pensieri, idee, immagini che resterebbero solo dentro di noi.
Come questi tuoi ... Un caro saluto

tiziana ha detto...

Bella storia, i ricordi d'infanzia possono essere molto teneri.

Aclim ha detto...

Sono stato tre mesi in Italia tour, Nella regione di Lombardia. Molto diverso dalla nostra cultura anche se io vivo nel sud del Brasile dove ha molti discendenti di italiani.Ma la vita e le sensazioni sono le stesse.

Pretendo voltar a Itália.

Molto carino questo ragazzo Costantino...rs (ride)


Abraço do Brasil

Sciarada ha detto...

Ciao Costantino, io ci vedo tanta comodità in quella stalla, quella comodità in cui si rintana il cuore che ricorda un gesto d'amore!
Buona giornata!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Grandi ricordi in questo post.
Salutoni a presto.

Leovi ha detto...

Un bonito relato autobiográfico con unas deliciosas fotos. Saludos.

Pupottina ha detto...

com'eri carino da bambino!!!
stupende le foto in bianco e nero..

Katya ha detto...

Una bellissima e dolce pagina di vita raccontata con amore e tenerezza ... Buona serata Costantino, ciao!

DIANA. BRUNA ha detto...

Ciao Costantino,
non è da tutti sapere raccontare con semplicità come sai fare tu le pagine di ricordi. Io nei tuoi racconti mi ci perdo e mi ci sento...la tua vena di dolce malinconia mi commuove.
C'è gente che per darsi arie da intellettuale usa "paroloni ricercati" ed invece tu sai entrare nel cuore così, semplicemente ma in modo incisivo.
Ciao
un abbraccio
Bruna

Adriano Maini ha detto...

Un racconto dai toni sereni che, ripercorrendo aspetti importanti e largamente condivisi della storia recente del Paese, mette in evidenza significative individualità, come quella del ragioniere, che in tanti, ne sono sicuro, avremmo voluto come amico di famiglia.

Ciccia ha detto...

Che belle foto e che bei ricordi! Complimenti per il blog, ti seguo da subito!

Luigi ha detto...

bellissime le foto Costantino e molto evocativo il racconto!!!
Buon fine settimana

Guard. del Faro ha detto...

Ciao Costantino,
lo dico senza piaggeria: sei bravo a scrivere ed è una dote non comune.
Al di là del valore rievocativo, il tuo racconto ha la vivacità di un gustoso quadretto.
Un cordiale saluto e a presto.

riri ha detto...

Anch'io ringrazio Giada, il bambino nella foto è bello!;-) Un caro saluto da noi tutti e buon fine settimana:-)

nanussa ha detto...

le foto dell'infanzia sono sempre le piu' belle, bel post complimenti!!
ciao felice weekend!

Aclim ha detto...

Me parece que apareceu um probelma no perfil do blog.

Só para esclarecer a foto do outro comentário. abraço

Renata ha detto...

Un applauso a Costantino al suo papà Gaudenzio e al ragioniere. Grazie per averci fatto entrare nella tua vita più vera e indimenticabile. Un abbraccione.

bilibina ha detto...

Ciao Costantino, i tuoi post sono sempre bellissimi e quando finisci di leggerli.. dispiace che siano finiti!! Ciao
Carmen

Astronauta. ha detto...

Costantino divenne poi quello che l'assicuratore aveva profetizzato e forse gli dèi programmato.
Dunque mi chiedo, siamo tutti predestinati?

Bel post caro Cos, a presto.

RobbyRoby ha detto...

ciao
Mi piace questo post.
Che bel bimbo. Bello e bravo fin da piccolo.
Mi piace leggerti.
Un bravo anche a Giada.

grigioazzurro ha detto...

Questo ragioniere mi ricorda alcune figura scomparse (o forse di un rapporto scomparso) per i piccoli paesi, una sorta di Melquiades (Cent'anni di solitudine)
Ora è tutto noto.. pubblicizzato, esasperato. Manca l'innocenza che nessuno può più permettersi...
Molto bella l'atmosfera che si respira nel tuo racconto..
Complimenti!

lui ha detto...

ciao....che bei ricordi... emoziona leggerli...sembrava che la natura accompagnasse i cuori delle persone, soprattutto dei bambini con gli occhi aperti verso la vita....ciao...

Lina-solopoesie ha detto...

COSTANTINO CIAO .
E sempre una gioia per me seguire i tuoi racconti . E che dire! che bel bambino che eri, davvero un post , scritto col cuore e con molta semplicità . Quanti ricordi che si custodiscono nel cuore, pensieri teneri e meravigliosi di paure e di dolori ma che appartengono al passato di ognuno di noi . Ricordi, chiusi dentro l'anima che ogni tanto riaffiorano
e a volte fanno anche piangere,( parlo per me che di ricordi belli ne ho pochissimi) ma sono sempre ricordi della nostra vita!
CIAO E BUON FINE SETTIMANA LINA

Gabry ha detto...

La semplicità e la bellezza del tuo racconto di ricordi mi ha emozionata e letteralmente catapultata nei miei, di quando anch'io ero una bimbetta che si affacciava alla vita fatta di poche cose semplici ma che incominciavano ad arricchirmi dentro.

Un saluto Costantino e buon fine settimana!

clau ha detto...

Belle le immagini di te bimbo e questa pagina di " diario " toccante,un pezzo d ' infanzia e di un Italia fatta di gente che non esiste più.
A presto

Bblogger ha detto...

che ricordi fantastici, pieni di poesia e di sentimento.

Magia da Inês ha detto...

♡°
º✿
º° ♥✿
Lembranças bonitas e agradáveis.
Bom fim de semana!
Beijinhos.
Brasil
♥♡

nonnAnna ha detto...

Grazie Costantino con i tuoi ricordi così ben descritti mi fai ritornare alla mia infanzia...
Quanta nostalgia per quei bei tempi e quanto dispiacere per i miei nipotini ed i loro amichetti che non possono più godere di quella sana libertà di cui godevamo noi in un periodo che si definirebbe povero...
Vuoi mettere le semplici corse sfrenate sui prati tutti insieme a confronto delle ore che adesso passano i bambini "moderni" annoiandosi davanti a giochi elettronici...
Quello che mi stupisce sempre è che se anche sono in compagnia, a causa dei loro giochi "moderni", non parlano tra di loro...
Un giorno un bambino mi ha detto: "Non è vero che non parliamo noi siamo connessi..."
Alias i loro giochi parlavano fra di loro ma... i bambini in carne ed ossa???
Tante serene giornate
nonnAnna

il monticiano ha detto...

Un post semplice semplice che racconta una vita altrettanto semplice priva di fronzoli ma molto ben vissuta.
Quanta differenza dalla vita quotidiana di questi tempi più complicata.

Mª Carmen ha detto...

Nostálgicas imágenes.Feliz domingo.Abrazos.

Costantino ha detto...

Un ciao,e,di cuore,un grazie a Carolina,Tiziana,Aclim.Cavaliere,Leovi,Pupottina,Ciccia(benvenuta!),Luigi,Riri,Bblogger,Ines,ed un "buona domenica" grande così!

Costantino ha detto...

Felinità,certo,il bello dei blog è proprio questo che sottolinei.

Sciarads,la stalla era il nostro "solotto buono".

Katya,tenerezza e piacere nel ricordare persone buone e "in gamba".

Bruna,era un mondo semplice,da riportare con la stessa semplicità.

Adriano,una vita serena,ed il ragioniere,che ricordo con affetto,
un galantuomo ed un uomo fidato.

Guardiano,grazie,cerco,con passione e serenità,di dare vita a ciò che ricordo.

Nanussa,foto ritrovate qualche giorno fa,mi faceva piacere condividerle.

Renata,grazie per l'applauso!
Mio papaà ed il ragioniere:gente perbene,di sicuro!

Bilibina,piccoli semplici scorci;non sapendo raccontare,do solo voce al passato che ricordo.

Astronauta,credo proprio di sì.

Costantino ha detto...

Robby Roby, ero però un po'scontroso e capriccioso.

Grigioazzurro, è,concordo,anche questione di innocenza,mancanza di secondi fini,che oggi sono latitanti.Ciao,grazie per essere passato.

Lui,molto bella la tua frase: la natura "accompagnava i cuori delle persone".

Lina,tra gioie e,invevitabili,dolori di oggi,mi piace viaggiare a ritroso nel tempo.

Gabry sono contento di avere assecondato il tuo ricordo della"bimbetta" che è rimasta in te.

Clau,sì,oggi la gente è di sovente diversa,con secondi fini.

NonnAnna,molto bello il tuo commento,anche quando pone in rilievo alcuni lati negativi dell'oggi.

Aldo,certo, era una vita "differente e priva di fronzoli", per alcuni versi migliore.
Grazie per essere passato,ciao.

Paola ha detto...

Questi emozionanti ricordi sono un toccasana allo spirito... rimembrare con un pizzico di nostalgia la spensieratezza dell'infanzia e l'ingenuità con cui si è cresciuti percorrendo la propria strada :-)
Ciao Costantino un abbraccio per una serena serata e buon inizio settimana... bacino!!!

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

Costantino i ricordi... sono fantastici!!

Alla fine della giornata cosa conta davvero? Non molto. Davvero non molto conta. Alla fine della giornata, se hai sorriso più di quanto ti sei accigliato, se hai riso più di quanto hai pianto, se hai detto alla tua famiglia e ai tuoi amici che li ami, se ti sei divertito parecchio facendo quello che fai per vivere, allora è stata una buona giornata. (Larry Winget, Sta’ zitto smettila di lamentarti e datti una mossa)

Che la notte ti culli e che le stelle nel cielo ascoltino i tuoi desideri, e ti portino sogni meravigliosi. Buonanotte!!

Carmine Volpe ha detto...

bel racconto di quelle amicizie che non ci sono più, bei tempi in cui la televisione la si spegnava perchè dava noia :-))

Costantino ha detto...

Paola,Mirta,Carmine,ho apprezzato particolarmente i vostri commenti,che sottolineano l'importanza del ricordare.
Buona serata,a presto!

TuristadiMestiere ha detto...

beh, però su una cosa il ragioniere è stato lungimirante: la tua laurea! P.S. come poteva immaginare gli anni '70? P.P.S. un bellissimo flash back nel tuo passato. Nella prima foto sei troppo forte!!!

MAGU ha detto...

Uno spaccato di vita,quello che descrivi, la tua vita, i tuoi ricordi struggenti e immacolati perché vissuti da bimbo quale tu eri allora,una traccia di storia reale e comune a tanti altri che come te hanno vissuto quegli anni,così strani e difficili del "passaggio" ad un'epoca assai difficile, la nostra! La quale pur offrendoci di tutto ci sta privando di altro, vedi le attenzioni di un attento ragioniere che oltre a fare il suo lavoro si accalorava nel cercare di far star bene anche gli altri. Oggi, se un personaggio così dovesse farsi avanti, come lo guarderemmo? Senza dubbio con molta indifferenza e con sospetto.Che tempi i nostri e che bello poter attingere ai ricordi! Magu. P.S Grazie della tua visita mi fa sempre tanto piacere.

AntoC ha detto...

Anche mio suocero mi racconta ricordi simili a questi e adoro ascoltarlo, gli si illuminano gli occhi quando pensa che da bambino si andava a scaldare nella stalla e che a Natale ci si accontentava dei mandarini come dono. Penso sinceramente che apprezzava piu' lui le piccole cose della vita che i miei figli a cui non manca niente se non la capacità di accontentarsi delle piccole cose.
Bellissimo il tuo racconto molto vero e genuino.
Buona settimana, Anto

dandelion67 ha detto...

La bellezza delle cose semplici...l'apprezzare il valore delle cose...s'è perduto nel Tempo...lo si rivive leggendoti qui, in questo post...grazie Costantino...sereno finire del giorno..
dandelìon

Costantino ha detto...

Turista,hai visto com'ero piccolo?

Magu,effettivamente,oggi,un persona onesta e disinteressata,fatica a farsi ascoltare...

AntoC,le piccole cose erano il sale della vita.

Dandelion,grazie per avere evidenziato il valre delle piccole cose,perdutosi nel Tempo.

Soffio ha detto...

Importante dirci queste cose grazie

s. oró ha detto...

Un relato muy tierno y unas bellas fotos. Besos.

Erika ha detto...

Grazie Costantino del pensiero che mi hai lasciato. Il sole non brilla ancora per me ma desidero ritornare fra voi perchè mi aiuta a stare meglio.
Avevo capito che eri tu il bel bimbo delle foto. E mi hai fatto ricordare i sacrifici che anche i miei genitori avevano fatto per me. Bei ricordi!!!!

Sara ha detto...

Perdona la banalità, ma post e foto sono bellissimi :)

La casa nei platani ha detto...

dopo tanti commenti, posso solo dire: che post romantico! rosalba

S. ha detto...

Che bei ricordi, che bel post :)
Un abbraccio S.

Nora ha detto...

Che post bellissimo! Altri tempi, certo, si viveva con semplicità nella semplicità, forse era meglio allora, e lo dico senza sapere cosa voglia dire essere cresciuti tra gli anni 40/50, però secondo me la vita, allora, era più autentica...

✿ Elena ✿ ha detto...

mamma mia che bei ricordi! è sempre un piacere leggere queste storie di vita vera passata!
baci Baci

Baol ha detto...

Bellissimo post, davvero, noi ragionieri la sappiamo lunga :D

Costantino ha detto...

Soffio,S.Orò,Sara,Rosalba,S.,Nora,Elena,Baol (evviva i ragionieri!),un saluto a tutti voi.

Erika,un grande augurio di ritrovarti presto sul tuo blog!

Lufantasygioie ha detto...

devo dire che costui aveva la vista lunga!
Di sicuro se ti è rimasto nella memorie e nel cuore,ti avrà lasciato un segno non indifferente.
MI ha fatto piacere leggere il tuo post.
Buona serata

Pupottina ha detto...

ciao
Buon weekend ^_________^

Valentina ha detto...

Ciao Costantino, passo per un saluto e per augurarti un buon fine settimana. Un abbraccio, a presto

Francesca ha detto...

Che carino che eri! Bei ricordi. Infatti la TV degli anni 70 era veramente noiosa!

chicchina ha detto...

Devi aver fatto tesoro dei consigli, se ti sei laureato in così giovane età!Bel post pieno di teneri ricordi e un vena di nostalgia.
Mi farebbe piacere pubblicare questo post nel mio blog "dei ricordi",sempre ovviamente con il tuo permesso e il tuo nome.Trovi il link da me come :blog del libero scambio.Fammi sapere,intanto ti auguro un buon fine settimana.Ciao

Paola ha detto...

Bellissima pagina di vita.Grazie per la tua presenza da me: ho apprezzato le tue parole. Un caro saluto

Andrea ha detto...

Ci rammenti con tristezza come quello che una volta poteva essere uno strumento educativo, oggi sia diventato esattamente l'opposto! Come sempre è un bel momento immergersi nei tuoi ricordi!

Costantino ha detto...

Grazie a tutti/e per i vostri commenti.
Buona domenica!

Costantino ha detto...

Chicchina, certo che puoi.citando il mio nome (Costantino) ed il mio blog (www.mostrelibriluoghi.blogspot.com)-grazie,buona domenica!

giacy.nta ha detto...

Una piacevolissima lettura e un tenerissimo bimbo.:-)
Ciao!

giacy.nta ha detto...

Una Piacevolisima lettura ed un tenerissimo bimbo.:-)
Ciao!

Costantino ha detto...

Gia.cynta, un saluto,buona settimana.

chicchina ha detto...

Ciao Costantino,ho appena pubblicao il post.Fammi sapere se va bene.Grazie.

nanussa ha detto...

ciao costantino, passo per augurarti buon inizio settimana!! ciao :)

Marina Fligueira ha detto...

Ciao Costantino? Che bei ricordi da bambino. Mai dimenticare il passato, anche se passare un po 'di questo. Ummm che i ricchi i fagioli preparata da nonna, frutti raccolti dal vostro giardino ... che fette di formaggio gorgonzola ummm ... Tutto ciò che ti fa venir voglia di mangiare ... Grazie per la condivisione di queste esperienze meravigliose. Vi lascio la mia gratitudine e stima. Un bacio e Feli.

Costantino ha detto...

Un saluto a Chicchina (sono passato a vedere,bravissima!) e a Nanussa.

Marina mi ha fatto piacere il tuo commento,che sottolinea le buone cose di una volta.

nonno enio ha detto...

un bellissimo amarcord dei tempi che furono. Anch'io spesso mi guardo indietro per vedere chi sono e da dove sono partito.

Lilybets ha detto...

Hai uno stile narrativo molto bello,nostalgico e gentile,un bacio.Belle le foto.
:-)

Paola A. ha detto...

Che bella storia e che belle foto, quanti ricordi mi sono ritornati alla mente.
Questo piccolo paradiso che abbiamo vissuto da piccoli ci rimarrà sempre nel cuore.
Ciao Costantino e grazie di essere sempre presente ad ogni pubblicazione dei miei lavori.
A presto.

Sandra M. ha detto...

Ah le vere BRAVE persone che hanno accompagnato gli anni dell'infanzia!
Mi piace raccontare e mi piace ascoltare i racconti come questo.

Gianna ha detto...

Commovente, significativo ed educativo il tuo racconto, Costantino.
Che bel bimbo!

Costantino ha detto...

Nonno Enio,Lilybets,Paola,Sandra,Gianna,sono contento che questo mia scritto vi sia piaciuto.A presto!

Lara ha detto...

Che dire Costantino? E' la prima volta che leggo tanti commenti per un post solo.
E davvero se lo merita.
Scrivine ancora :)
Ciao,
Lara

Costantino ha detto...

Lara,grazie per il tuo apprezzamento di questi piccoli ricordi della mia infanzia e della mia prima giovinezza.
Buona serata,Costantino.

Sara ha detto...

Che bella storia! certo che a 23 anni laureato...sei stato bravissimo!

Costantino ha detto...

Sara, era la "mia materia",mi piaceva studiarla.Ciao,Costantino.

Minerva ha detto...

Bellissimo post Costantino.
Tanti complimenti!

Arianna ha detto...

Stupendo spaccato di vita...e la storia della tele è emblematica! Buon we, Arianna

Melos ha detto...

Hai la fortuna di raccontare gli anni piu' belli della ns Italia, oggi, noi, giovani di cosa dovremmo parlare, raccontare, descrivere... di Un Italia che va allo sbaraglio forse? un abbraccio Costantino, ti seguo, i tuoi racconti mi piacciono!!!


Carmelo!!!

Carmen ha detto...

Un magico senso di nostalgia...Grazie a te ed, ovviamente, all'eclettica Giada

Costantino ha detto...

Minerva,Arianna,Melos,Carmen,grazie per i vostri commenti,buona settimana!

rosy ha detto...

Un clic sul link se ti va e troverai una cosa che ti appartiene.
iao