martedì 6 settembre 2011

Curtatone: le Grazie, il Coccodrillo, i Madonnari, il Mincio

Curtatone, un nome che rimane impresso per via della battaglia combattuta il 29 maggio 1848.
Molto noto il suo Santuario, nella frazione Grazie, consacrato nel 1406 e meta di visitatori da ogni dove. Esternamente si nota ancora l'originario stile gotico lombardo, pur in presenza di rimaneggiamenti.
L'interno è ricco di statue, ex voto, dipinti pregevoli (a mano di Giulio Romano, Lorenzo Costa, del Bonsignori).
Era da tempo che volevo andarci incuriosito da tre cose: i Madonnari all'opera il 15 agosto di ogni anno, il Coccodrillo, il Mincio.
L'occasione è venuta quest'anno a Ferragosto, aggregandomi ad una comitiva in partenza da Borgomanero.
Dopo aver fermato lo sguardo sul bellissimo porticato e sulla facciata, sono entrato in un Santuario affollatissimo, a cercare subito, tra tante opere d'arte, il Coccodrillo imbalsamato appeso al centro della navata.


All'uscita, come non apprezzare le opere dei Madonnari, intenti a dipingere sull'asfalto, con gessetti colorati, effimere immagini sacre? Opere non facili da realizzare, tra una marea di gente e con un caldo soffocante.



Uno spettacolo unico nella sua semplicità.



Dopo un lauto pranzo a base di specialità locali, tutti in battello a navigare sul Mincio, attorno a Mantova.
Abbiamo osservato lo spettacolo selvaggio dei canneti, la impressionante distesa dei fiori di loto, fieri ed intensi come sguardi innamorati.
A riva, la città di Mantova, col Palazzo Ducale ed il Castello di San Giorgio.

85 commenti:

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Bellissime queste opere. I MADONNARI meritano un posto in prima fila, quando si parla di arte sacra. ciaoo Costantino

Valentina ha detto...

Ciao Costantino! Che spettacolo davvero! La tua è stata una bellissima gita, in cui luoghi immersi nelle opere d'arte. Anche io ne sono appassionata, non sono esperta ma mi è sempre piaciuto tanto poterle ammirare e scoprire. Ma anche tu sei del Piemonte? Buona serata e buona settimana, a presto!

Antonella ha detto...

Ciao Costantino, posto bellissimo quello da te visitato... e poi sin da sempre i madonnari, hanno rubato la mia attenzione, non sono per niente semplici dipingere in quello stato e regalarci "Dovizia" in ogni loro gesto!
Grazie per aver condiviso con noi!
Buona serata
Antonella.

Costantino ha detto...

Carla, è effettivamente arte,effimera,ma arte.

Valentina,si,novarese della zona di Borgomanero.

Antonella,posto bellissimo,opere d'arte immediate ma pregevoli,uno spettacolo!

chaillrun ha detto...

ciao Costantino :)
ho visitato anch'io Mantova, il Palazzo Ducale e .. sai cosa m'ha affascinato di più? L'Orto coltivato al suo interno: un vero e proprio giardino botanico.
Buona serata :)

ladynight ha detto...

l'arte sacra non è nel mio genere, cmqsia mi è capitato spesso di fermarmi a vedere questi artisti...e più che ciò che veniva rappresentato mi ha sempre colpita il modo, l'attenzione, la concentrazione, la capacità di diventare una cosa sola con quello che stavano facendo senza nè vedere nè sentire altro che la propria energia spostarsi sul terreno...

un saluto.

Sara... ha detto...

certo che di gente in gamba c'è ne un casino!! Che capolavori!!
Ma i fiori di loto sul Mincio... quello si che è uno spettacolo!!
Bellissima gita!!
Ti abbraccio!
:-)

Elettra ha detto...

Rispetto e gratitudine per questi veri artisti che ci allietano con le loro opere!!!!!

Fabipasticcio ha detto...

Non sono mai stata a Mantova e non conosco la provincia. Mi intriga la chiesa con il coccodrillo imbalsamato.
Davvero suggestive le foto dei madonnari.
Serena notte

erborista1 ha detto...

Ciao Costantino,che coincidenza,proprio quest'anno mio figlio,andando in gita a Mantova con la scuola,mi ha fatto conoscere un po' questa città ,che non ho mai visitato,sia dal punto di vista storico,oltre che architettonico.Ho letto che anticamente era circondata dall'acqua,ma poi una parte è stata collegata alla terraferma.I Gonzaga,che l'hanno avuta per breve tempo,sono quelli che hanno lasciato un'impronta maggiore.Buona giornata

la creatività e i suoi colori ha detto...

Questo è stato un vero tuffo nel mio passato. Io ho continuato la navigazione sul Mincio fino al Po, giungendo a San Benedetto Po attraverso una specie di "ascensore". Fantastico! Grazie per questo post.

Paola ha detto...

I Madonnari mi attraggono sempre moltissimo: talvolta, difronte alle opere che riescono a fare, mi viene spontaneo un senso di tristezza al pensiero di un eventuale pioggia o pulizia di quella via... ma è questo il destino dei madonnari, indubbiamente. Grazie per il tour, ninfee comprese, e dello spunto che mi hai dato di andare a cercare in rete il santuario ed il coccodrillo.
Un caro saluto

♥♥♥ Maddy ♥♥♥ ha detto...

Un'esperienza che ti invidio...
...i Madonnari, poi, mi affascinano da sempre...
...sembrano opere quasi impossibili da realizzare, sull'asfalto si altera anche il senso delle proporzioni...
...ma loro sanno sempre stupire...

Un abbraccio, e un bacio x Giada!

Maddy

Pupottina ha detto...

bellissime le opere dei madonnari. la loro è un'arte al pari delle altre

Anonimo ha detto...

Caro Costantino, come ti capisco, la figura dei Madonnari mi affascina da sempre e le foto che hai postato sono una dimostrazione chiara di ciò che intendo, sono artisti particolari e unici nel loro genere. Da noi sono stati invitati qualche sera fa in una delle nostre piazze. Mi sono organizzata per andare ad ammirare il loro operato ma la mia delusione è stata grande quando ho visto che non hanno lavorato sul selciato bensì su cartoncini enormi che poi sono stati posizionati sotto alcuni stend...lo scopo però era quello di intrattenere i bimbi e i ragazzi approcciandoli a questa tecnica, una cosa buona accanto ad una un tantino deludente. A presto! Magu

Alessandra ha detto...

Un gita sicuramente molto interessante! Mi hanno sempre affascinato i Madonnari...bravissimi artisti! Non è facile disegnare coi gessetti, tanto meno farlo inginocchiati per terra!

Sara ha detto...

Ma sei...sorprendente! veramente interessante questo post!
L'arte dei madonnari mi ha sempre affascinato, dalle mie parti non capitano mai, un vero peccato!

AntoC ha detto...

Appena ho letto il nome di Curtatone la mente mi ha riportato alle reminiscenze scolastiche, alla prima guerra d'indipendenza che tanto bene ho studiato sui banchi di scuola. Posti spettacolari da visitare....e che dire dei madonnari che sono artisti veri ma sottostimati, a mio parere. Fanno delle cose incredibili come testimoniano le tue foto.
Grazie per essere passato a trovarmi.
A presto, Anto

Lina-solopoesie ha detto...

CIAO COSTANTINO.
Che bel post. Non solo le opere dei Madonnari ma tutte le opere sono belle. Come non emozionarsi di fronte a questi stupendi capolavori. l'arte è davvero un modo unico per mantenere un legame con il passato, con tanti bei artisti che hanno creata col loro genio, un modo per poter sentire oggi le emozioni che gli stessi artisti sentivano nel momento in cui creavano questi bei dipinti . Un grazie va te , per la tua grande passione per l'arte! il tuo interesse e curiosità sono sinonimo di grande valore morale e culturale! un diamante grezzo della società moderna! complimenti!
CIAO LINA

silvia16 ha detto...

sono tanti i luoghi che vorrei visitare in tutto il mondo,e ora aggiungo alla lista anche questo !grazie per avermelo fatto conoscere!

Rosa ha detto...

ciao Costantino grazie per questo bellissimo post, anche a me son sempre piaciuti questi artisti, li trovo bravissimi , mi dispiace che poi vadano perse queste opere, molto suggestivo anche il tour del battello con tutte le ninfee, ciao grazie a presto rosa buona giornata

TuristadiMestiere ha detto...

a Roma se ne vedono sempre tanti di Madonnari. A volte li vedi così assorti nel loro lavoro che indipendentemente dal risultato, saresti lì a guardarli per ore...Mantova e tutto l'hinterland sono incantevoli.

clau ha detto...

È proprio vero ,l' Italia è un paese meraviglioso!

cristina ha detto...

ciao Costantino! Cher bell oquesto post, magico! I madonnari sono davvero bravi e la natura con le sue sorprese è sempre meravigliosa!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono dei grandi artisti.Salutoni a presto

Gabry ha detto...

Bellissime le foto, ho una grande ammirazione per i madonnari, grandi artisti di strada.
Un saluto Gabry

Arianna ha detto...

Splendido servizio! Anch'io ogni tanto faccio delle gite in comitiva...ciao, Arianna!

Carolina ha detto...

E 'davvero molto bello. Saluti!

Renata ha detto...

Grazie per averci portato con te, per ritrovare la bellezza di questa nostra bella Italia che molti nostri connazionali ignorano e per molti non suscita interesse. Ed é bellissima TUTTA, la nostra Patria. Mi hai ricordato i Madonnari, artisti particolari che amo molto. Ti abbraccio.

Felinità ha detto...

Che Gita adorabile, piena di poesia.
i tuoi post sono sempre interessantissimi e un po' fuori dal tempo . Un caro saluto miaoooo

Mª Carmen ha detto...

Preciosas imágenes amigo, paso a saludarte a la vuelta de vacaciones.Abrazos.

riri ha detto...

L'immagine dei fiori di loto che galleggiano è poesia..
un caro saluto e buona giornata:-)

il monticiano ha detto...

Purtroppo a causa della vita "monastica" che sono costretto a fare per via di motivi vari, giro poco per Roma all'infuori di un brevissimo tour nei pressi di casa mia qui all'Esquilino e quindi di Madonnari non ne vedo più da molti anni, però li ricordo e ammiravo, insieme ad altri, le loro opere.
Molto belle quelle sopra nel tuo post.

Sciarada ha detto...

Ciao Costantino, dalle tue immagini e dal tuo racconto si percepisce che l'aria che si respira a Curtatone è intensa e la grande arte effimera dei Madonnari rappresenta benissimo un mandala cristiano!
Buona giornata!

zicin ha detto...

Ciao Costantino, i tuoi post sono sempre molto belli ed interessanti.
Belle anche le immagini che sottolineano ed esaltano la tua uscita.

Vinicius.C ha detto...

Hello!

Te va a leer y le deseo una buena noche!

-Si puede aparecer en el Alma!

Elio ha detto...

Ciao Costantino, le opere dei madonnari mi hanno sempre interessato e mi sono sempre chiesto se non potessero avere un successo enorme con i quadri. Ma penso sia una scelta di espressione della propria arte.
Qui in Francia, purtroppo non ricordo il nome, ce n'è uno che dipinge in 3D. Buonanotte.

I am ha detto...

Ciao Costantino, bel viaggio. Conosco quei luoghi, ci sono stata diversi anni fa e poi che dire di Mantova, superba.

sandra ha detto...

Già, Curtatone e Montanara di risorgimentale memoria!!
Quanto sono suggestivi i madonnari...sono praticamente scomparsi dalle nostre città. Un tempo si incontravano spesso.
E il Mincio e i laghi di Mantova....il loto è quasi in fiore...che meraviglia!

Reflexo em Coisas de Mulher ha detto...

Belissimo! Te espero aqui.
Bj

Lady Boheme ha detto...

Le opere di questi artisti sono meravigliose!!! Complimenti per il fantastico post!! Un abbraccio

Costantino ha detto...

Grazie per i vostri commenti,le opere dei Madonnari,per le condizioni in cui vengono realizzate sono stupefacenti:è un'arte che sa
accedere anche a chi solitamente non si occupa d'arte.Anche soltanto per questo è una manifestazione importante.

Lufantasygioie ha detto...

bellissime queste immagini,davvero strabilianti!
Grazie di essere passato da me!

giacy.nta ha detto...

Un'insolita similitudine che ricorderò ( quella dei fiori di loto ):-))

Stefania ha detto...

Effettivamente, come si fa a non apprezzare un luogo incantato come questo? ma soprattutto come si può ignorare le opere dei Madonnari, come tu li definisci, disegnati a terra così perfettamente da sembrare stampe? ... infatti non si può ^__^ un grande saluto e compliumenti, a presto !! Ps. grazie del passaggio al blog!!

Vinicius.C ha detto...

Ciao amico mio!

Mi ha fatto piacere non solo con la sua scrittura, ma anche con umagens!

Un post davvero bacio!

Un abbraccio forte vi aspetta presso l'Anima!

tiziana ha detto...

Bella la gita sul fiume con la vista di quei fior di loto. Buona serata.

Ninfa ha detto...

Bella la gita che hai fatto Costantino, è una parte d'Italia che purtroppo conosco veramente poco. Beh, Curtatone mi risveglia dei ricordi scolastici, ma non sapevo che fosse anche interessante da visitare. E un coccodrillo cosa ci fa nel Santuario? Anch'io mi fermo, quando mi capita di incontrarne per strada, ad ammirare i Madonnari all'opera. Mi affascinano molto i loro quadri con i gessetti, sono delle vere opere d'arte. Ciao!

Maraptica ha detto...

Ma quanto è bello girare e riempirsi gli occhi di mondo? Ciao Costantino.

tiziano ha detto...

I madonnari sono veramente degli artisti speciali non è facile disegnare in certe condizioni sono da ammirare perchè le sue opere purtroppo non rimangono
buona settimana

Tiziano

Anonimo ha detto...

Convido hoje você a conhecer este blog.
O Folhetim Cultural a cada dia crescendo. Agora temos espaço para contos, poesias, crônicas, charges e muitas outras coisas que espero que goste.


Blog: informativofolhetimcultural.blogspot.com
E-mail: folhetimcultural@hotmail.com
o Blog agora tem até twitter: twitter.com/folhetimcultura ou @folhetimcultura


Espero por ti abraços!

Ass: Magno Oliveira

Elan ha detto...

Che belli quei capolavori dei Madonnari!!! *_*
Qui a padova ogni tanto passano, ci sono state volte che Prato della Valle è stato letteralmente ricoperto dai loro disegni... ma non raggiungono mai questi livelli!
Sono splendidi, davvero!

Complimenti come sempre per le foto :)
Buona giornata!!
Elan

Leovi ha detto...

Preciosas fotos, me encantan esas pinturas sobre el asfalto.

Adriano Maini ha detto...

E dire che mi stavo per perdere questo post intenso ...

Katya ha detto...

E'bello sapere che artisti come i madonnari,pur consapevoli che è un'arte effimera, lasciano un segno del cuore del passante. Complimenti per le foto sono stupendi. Grazie per averle condiviso. Ciao!

Ambra ha detto...

Una giornata piena! Con la visione di tante cose diverse, dal fiume ai madonnari, ma tutte talmente belle e interessanti!
I madonnari poi mi hanno sempre affascinato soprattutto perché oltre ad essere artisti, sono capaci di superare l'attaccamento alla propria opera che non può che avere una vita breve.

Ambra ha detto...

Ti ho lasciato un commento. Mah, spero ti arrivi, mi sembra che qualcosa sia andato storto. Ciao.

s. oró ha detto...

Preciosas fotos. saludos.

Magia da Inês ha detto...

✿ܓܓ ♫
°º
✿♫°
✿✿·. Amigo,
Esse tipo de arte, desenhada no asfalto por pessoas normais do povo (com habilidade artística especiais), lembra-me o dia de "Copus Cristhis".
Onde moro, usamos serragens coloridas em vez de gis. É muito bonito!!!
Beijinhos.
Brasil°º♫
°º✿✿

Luigi ha detto...

che bei posti Costantino: anche a me i madonnari hanno sempre suscitato la più viva ammirazione!!!

bilibina ha detto...

Ciao Costantino, bellissime quanto effimere le madonne dipinte col gesso, è un genere che mi ha sempre incuriosito..perchè far tanta fatica per poi vedersele cancellate?! Ma forse è proprio questo il loro fascino..un po' come i castelli di sabbia!

Gianna ha detto...

Ciao Costantino, come segnala l'anonimo, lo scorso anno a Torino, un madonnaro dipingeva su cartoncino e usava pennelli sottilissimi...
Rimasi anch'io un po' delusa.

Soffio ha detto...

Da tempo non vedo più madonnari, mi piacevano molto !

Costantino ha detto...

Grazie a tutti!

federica ha detto...

bello davvero........
notte fede :)

Francesca ha detto...

Ciao Costantino grazie sempre per il tuo giudizio nel mio blog...Volevo complimentarmi per la descrizione accurata del santuario sembra di essere li'. Meravigliosi i lavori dei madonnari...aspetto un'altro tuo post!!!
Un caro saluto...

nonno enio ha detto...

mai stato a Curtatone, conosco e apprezzo il lavoro dei madonnari che ormai è possibile trovare all'opera dappertutto. Non mi hai spiegato perchè il coccodrillo imbalsamato è appeso al centro della navata... siccome sono curioso !!!

Costantino ha detto...

Grazie a tutti!
Per Nonno Enio,ci sono varie leggende:le più fantasiose narrano perchè fuggito da uno zoo di animali esotici,o che addirittura abbia risalito il Mincio e sia stato ucciso da pescatori.
Il rettile appeso in Chiesa ha un significato simbolico:rappresenta il male,il diavolo,che,appeso,non puuò più nuocere,ma nello stesso tempo incombe sempre sui fedeli.
Idee,grazie a Dio,di altri tempi,e che non condivido!
Resta la curiosità ed il fatto folkloristico.

✿ Elena ✿ ha detto...

Cavolo...mi ero persa questo post! bellissimo vedere i madonnari...per me hanno sempre un certo fascino!
Baci Baci

Carmine Volpe ha detto...

una bella occasione per passare il ferragosto con piacevolezza tra arte e storia

Costantino ha detto...

Elena e Carmine,grazie per i vostri commenti!

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

Costantino veramente come hai detto quelle immagine della Madonna sono uno spettacolo, bellissime!!!

Buon inizio settimana! che domani sia un giorno fantastico ricco di sole e di novità inaspettate, ricolmo di gioia e di grandi cose… ma se niente di tutto questo sarà, che sia colmo di affetto delle persone più care…

Costantino ha detto...

Grazie Mirta!

nonnAnna ha detto...

Grazie per avermi fatto scoprire questa parte della nostra bellissima penisola.
Mi ha molto incuriosita il coccodrillo che penzola dal soffitto di una chiesa e sono andata a cercare le notizie sulle varie leggende a lui legate.
Grazie per le tue graditissime visite.
Tante serene giornate

DIANA. BRUNA ha detto...

Ciao Costantino,
che meraviglia questo tuo post. Non immagini quanto mi piacciano i madonnari ed anche qua in Toscana ce ne sono molti.
Le loro sono opere molto belle...peccato però che tutto questo loro lavoro poi in poche ore si perda.
Amo molto anche tutti gli artisti di strada e questi possiamo chiamarli a buon titolo artisti di strada.
Ciao carissimo
un abbraccio
Bruna

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Costantino, al mio paese, nell'avellinese, c'erano i madonnari, i passanti lasciavano un'offerta, mi hanno sempre incantato.Un caro saluto.

Baol ha detto...

Il lauto pranzo a base di specialità è sempre cosa buona e giusta!

Marshall ha detto...

Ah! I madonnari, che meraviglia di opere sanno fare! E ci mettono tutto il loro impegno pur sapendo che l'opera durerà poco! Quel coccodrillo mi ha proprio incuriosita e sono andata a documentarmi al riguardo: al di là dei simbolismi, ho scoperto che la sua derivazione pare controversa. Grazie per quello che ci fai conoscere!

Costantino ha detto...

Grazie NonnAnna,Bruna,Nicolandoc,Baol,Marshall!

Rita B. ha detto...

Ciao Costantino!Che atmosfera famigliare!Io non ero a Mantova per Ferragosto e mi son persa i Madonnari!La manifestazione è aperta a tutti i pittori ,un anno ho partecipato in coppia con un amico!L'esperienza è stata bellissima anche se massacrante!La mattina eravamo ridotti come due stracci!Il nostro lavoro era fra i piu' brutti perche' madonnari non ci si puo' improvvisare!:)) Ma siamo stati contenti di partecipare!


L'atmosfera mantovana comunque è magica e cattura i visitatori! Il Mincio, i fior di loto e la citta' stessa che dilata il tempo,specialmente d'inverno con la nebbia!

Io ci abito e sara' sicuramente anche per motivi affettivi ma è una splendida citta'!

Comunque sia.... bacioni bozzolesi:)))Ciaooooo!

Costantino ha detto...

Ciao Rita!Mantova è un pochino anche nel mio cuore,ed è una grande città d'arte.

claudia garage ha detto...

quella dei madonnari è una forma d'arte bellissima! e l'ultima foto del Mincio è davvero poetica... ciao!

Costantino ha detto...

Grazie Claudia,buona settimana!

la creatività e i suoi colori ha detto...

Anche io sono stata nei luoghi che tu descrivi. Con il battello sono scesa da Mantova a San Benedetto Po, passando per il famoso "ascensore". Guardando le tue foto mi sono tornati in mente tanti ricordi. Grazie e a presto

Costantino ha detto...

La creatività e i suoi colori,grazie per il tuo commento:San Benedetto Po è uno dei posti che più vorrei visitare alla prima occasione utile.