venerdì 24 giugno 2022

VILLA DEL BOSCO

 Un piccolo paese in provincia di Biella, al confine con la provincia di Vercelli.

 


Un'oasi di verde a margine della realtà industriale.


La chiesa di San Lorenzo, il Castello ed alcuni monumentali alberi secolari sono il  vanto e la caratteristica di questa località.   

 



sabato 25 dicembre 2021

"CREATURE", un libro di Francesca Collovà.


 

Francesca Collovà, laureata in Scienze dell'Educazione, è una insegnante specializzata in metodologia montessoriana e in arteterapia. Ha pubblicato precedentemente "Imparato",  un bellissimo albo illustrato edito dalla casa editrice Tomolo Edigiò.

"Creature" è un libro  per bambini curiosi, interessati alle origini del Pianeta Terra ed alla vicenda straordinaria della sua evoluzione. Ma è anche un prezioso supporto per i genitori e per gli educatori.

Le illustrazioni e la copertina sono di Giada Ottone, che ha messo a frutto la sua esperienza nel campo della illustrazione e del disegno naturalistico.

Maggiori informazioni  sono reperibili sul sito della casa editrice Antipodes, dove è presente anche una anteprima sfogliabile: https://www.antipodes.it/prodotti/scheda-prodotto.asp?id=293

domenica 5 dicembre 2021

"Gnisin" a "Più libri più liberi"


 

Anche "Gnisin" (Il Convivio Editore) sarà presente a Roma, a "Più libri più liberi" dal 4 all'8 dicembre.

mercoledì 1 dicembre 2021

La via per il Getsemani

 

 Questo post partecipa al Calendario dell'Avvento di Sciarada

 

Mio padre possedeva una anziana automobile, una "giardinetta belvedere", che usava soprattutto per il lavoro, ma talvolta anche per le gite. Una meta fu, nei pressi di Casale Corte Cerro,  il "Getsemani", vasto complesso religioso, sede di svariati eventi.

Ammirammo, nell chiesa, i dipinti murali che raffiguravano la Passione di Gesù e, nella cripta, la statua di Gesù in preghiera.

 


 

Attualmente l'intero complesso è in attesa di una importante  ristrutturazione.

Non c'ero più tornato, da  allora.  Passati più di sessant'anni, parcheggio la mia auto e salgo a piedi verso il centro di Casale Corte Cerro. Transito a fianco della chiesa di San Giorgio, e mi accingo a salire verso il "Getsemani". Imbocco la strada selciata,  che , affiancata dalle stazioni della "Via Crucis", conduce fino al complesso di edifici.


 

Appena giunto alla meta, faccio in tempo a scattare alcune fotografie e poi  ridiscendo subito, accompagnato, anzi inseguito da una pioggia finissima che rende un pochino scivoloso il percorso ricoperto dalle foglie multicolori, simbolo del bosco a fine autunno.

Solo con la fantasia, immagino di avere accanto il mio papà e di dialogare, come allora, con lui:

"Hai visto?  E' passato tanto tempo, ma siamo ritornati ! Allora tu eri una persona adulta, ed io un bambino. Ora io sono vecchietto e tu vivi ancora soltanto nel mio ricordo e nella mia nostalgia. Ma siamo comunque ritornati!"

E, per non dare troppo corpo al rimpianto, salgo subito sulla mia auto, e intraprendo la via del ritorno verso casa...   

Passo il testimone a Golconda sul blog Anima Mundi , dove domani si aprirà la prossima finestra del Calendario.

giovedì 7 ottobre 2021

"Gnisin" al Salone del Libro di Torino.

 Il mio "Gnisin - ricordi racconti e qualche leggenda", edito da Il Convivio Editore, al Salone Internazionale del Libro di Torino".

Per me un grande onore.

 



sabato 31 luglio 2021

Recensione su "Il Convivio"


 La bellissima recensione del mio libro "Gnisin" (Il Convivio Editore, Castiglione di Sicilia 2020) sul nuovo numero della rivista "Il Convivio", scritta dalla dott.ssa Enza Conti, che ringrazio di cuore.


 


 

Illustrazioni tratte da "Gnisin" (realizzate da Giada)


martedì 4 maggio 2021

Il corvo nero di Amsterdam


 

 

Sarà la sempre più incipiente vecchiaia, ma mi sveglio di soprassalto con un pensiero: ho girato tanto l'Italia, frequentando e scoprendo non solo località turisticamente note, ma anche luoghi più discreti e meno conosciuti. Conosco però molto poco, quasi nulla, delle città estere. Debbo provvedere a colmare, almeno in parte,  questa lacuna. Sono già ritornato, dopo parecchi decenni, nel Principato di Monaco, debbo aggiungere al più presto  (sono i primi di settembre) un'altra capitale.

E' l'anno Duemiladiciassette.

Contatto l'Agenzia Viaggi: c'è ancora un posto disponibile per  un week end ad Amsterdam,  già a metà mese.

L'Olanda è la nazione di Hieronymus Bosch, di Vincent Van Gogh, del grande arbitro di calcio Mario Van der Ende. Il volo aereo da Malpensa è breve e, depositato il leggero bagaglio in albergo, il nostro accompagnatore ci guida  verso il centro della città. C'è da fare attenzione alle biciclette, che sbucano veloci da ogni dove e, nello stesso tempo, prendere confidenza con una Amsterdam davvero unica e speciale.

La nostra visita è, nella sua brevità, intensa e frenetica. Tra il venerdì pomeriggio ed il lunedì mattina, il Palazzo Reale in piazza Dam, i canali percorsi in motoscafo, la Chiesa Vecchia, la Basilica di San Nicola, il Mercato dei Fiori, il Museo Van Gogh, il Rijksmuseum, la casa di Anna Frank, e tanto altro ancora irrompono nel nostro personale Patrimonio della Conoscenza e dell'Emozione.

Il lunedì pomeriggio, appena prima del ritorno previsto per la serata, la stanchezza mi induce a non seguire la compagnia e a sedermi su una panca di un grande parco pubblico. Comincio a leggere il libro che mi ero portato da casa quando, all'altra estremità della panchina si accomoda, con naturalezza e senza paura, uno stupendo e ben pasciuto corvo nero.  Rimane lì immobile e impavido fino a quando decido di scattagli una fotografia. Si allontana allora di qualche metro, ma non si sottrae all'obiettivo.

Perché anche lui è consapevole di essere, a pieno titolo e diritto, Amsterdam!